Eventi Gratis in streaming: il 10% dei soci delle srl può chiedere la revoca degli amministratori !

info sugli eventi—> https://www.ilnuovocommercialista.it/eventi/

“Sapevi che dal 21 marzo 2019 il 2409 è stato esteso anche alle srl, anche quelle piccole” ? Con questa estensione il 10% dei delle srl può portare la denuncia al tribunale delle imprese per chiedere la revoca degli amministratori e la nomina dell’ammnistrazione giudiziaria.

E dunque non hai un adeguato assetto organizzativo, amministrativo e contabile, rischi (come amministratore) di andare addirittura a casa!

Citando una recentissima sentenza, a tal proposito il tribunale di Milano parla di “mala gestio”, cioè gestione non adeguata.Addirittura i giudici hanno espressamente detto che il budget e l’analisi di bilancio, benchè utili, non sono sufficienti a configurare un adeguato assetto organizzativo, amministrativo e contabile.

Quindi TUTTE le aziende, anche quelle che vanno BENE, devono dotarsi di uno strumento di controlloqualitativo atto ad intercettare eventuali indizi di crisi, cioè in grado di fare prevenzione.

Lo strumento ideale per adempiere a questo obbligo è la Balanced Scorecard, riconosciuta come l’unico strumento al mondo a livello scientifico (ideato nel 1992 negli Usa da Kaplan e Norton e ora utilizzato da tutte le nazioni più avanzate al mondo) per assolvere alla funzione di cui sopra.

Per avere maggiori info partecipa ai prossimi eventi gratuiti in streaming sulla Balanced ScorecardSaranno proprio questi i temi dei prossimi eventi in streaming, ai quali ti consiglio caldamente di partecipare per poter aumentare le possibilità di dare alle aziende del nostro paese un futuro migliore; hai l’opportunità di farlo gratuitamente partecipando ai prossimi eventi in STREAMING sul Cruscotto di Controllo (direttamente dal tuo ufficio, da casa tua o da dove vuoi): https://www.ilnuovocommercialista.it/eventi/

Tappa 1 Rating di Legalità – caratteristiche, normativa e benefici

Cari colleghi,

vi invio questa informativa per dare inizio ad un format che ho intenzione di spedirvi mensilmente fino alla fine dell’anno.

L’obiettivo è quello di farvi fare un viaggio nella Sostenibilità, tenendovi aggiornati sui temi collegati alla responsabilità d’Impresa e alla legalità delle organizzazioni.

Perché la sostenibilità ci interessa così tanto?
Rifiuti di plastica: secondo l’ultimo rapporto dell’International Solid Waste Association (l’associazione mondiale che riunisce gli operatori del settore trattamento e smaltimento rifiuti), attualmente nel mondo vengono prodotti circa 4 miliardi di tonnellate di rifiuti ogni anno;
Il 2019 si è concluso con una temperatura media globale di 1,1° C al di sopra dei livelli preindustriali stimati;
Nel 2019, l’Italia si è posizionata al 53° posto (su 180) nella classifica Mondiale dedicata alla percezione della corruzione (statistica di Transparency International);

Questi sono solo tre esempi di situazioni negative: le prime due da un punto di vista ambientale, la terza da un punto di vista sociale.
Il concetto di sostenibilità nasce, appunto, per rendere equilibrate le tre aree principali del nostro vivere: economica, sociale, ambientale. Per garantire futuro al pianeta e a chi lo vive.

Sono sempre disponibile ad un confronto o approfondimento.

Vi auguro una buona lettura, questo mese l’approfondimento è dedicato al Rating di Legalità.
Ecco il link al pdf:http://www.consulentiaziendaliditalia.it/wp-content/uploads/2020/09/Tappa-1-_-Rating-di-Legalità-caratteristiche-normativa-e-benefici_.pdf

Un saluto, alla prossima news,

Andrea Casadei

Il tribunale di Milano condanna per “Mala Gestio” gli amministratori che non hanno dotato l’azienda di un adeguato assetto ORGANIZZATIVO AMMINISTRATIVO E CONTABILE (cioè che non hanno il cruscotto di controllo in azienda)

e cambia tutto ….anzi IN VERITÀ RAFFORZA QUELLO CHE VADO DICENDO DA DUE ANNI:- Il tribunale di Milano condanna per “Mala Gestio” gli amministratori che non hanno dotato l’azienda di un adeguato assetto ORGANIZZATIVO AMMINISTRATIVO E CONTABILE (cioè che non hanno il cruscotto di controllo in azienda)- il Tribunale di Milano ha chiarito che fare i Budget o analisi di bilancio non costituisce ADEGUATO ASSETTO ORGANIZZATIVO AMMINITRATIVO E CONTABILE.- Il tribunale di Milano ha chiarito che la PARTE della riforma della crisi entrata in vigore il 16 marzo 2019 RIGUARDA LA PREVENZIONE E NON LA DECOZIONE.

Quindi l’obbligo degli amministratori NON È QUELLO DI SEGNALARE IL SUPERAMENTO DEGLI INDICI (che entreranno in vigore a settembre 2021) ma quello di DOTARE L’AZIENDA DI UNA ADEGUATO ASSETTO ORGANIZZATIVO AMMINISTRATIVO E CONTABILE (Cioè mettere il cruscotto: per info sul Cruscotto partecipa Gratis ai nostri eventi in streaming, cerca il più comodo per te su https://www.cruscottodicontrollo.it/).

– Il Tribunale di Milano ha stabilito che i REVISORI DEVONO PRESIDIARE GLI INDIZI (e non gli indici) DI CRISI e che la REVISIONE È CAMBIATA: il revisore diventa TUTOR della continuità aziendale.- Il Tribunale di Milano ha stabilito che è obbligo di amministratori e revisori di presidiare l’insorgenza degli indizi di crisi cioè di misurare la persistenza della Continuità AziendaleLa Balanced Scorecard di Kaplan e Norton (il Cruscotto di Controllo è una balanced scorecard) è l’unico strumento validati scientificamente capace di rispettare l’art. 2086 secondo comma.Per info sul Cruscotto partecipa Gratis ai nostri eventi in streaming, cerca il più comodo per te su https://www.cruscottodicontrollo.it

Da fare subito:1 circolarizzare la pronuncia del Tribunale di Milano;2 convocare i clienti ed informarli e formarli degli obblighi di cui all’art. 2086 secondo comma;3 sottoporre la soluzione adottata dallo studio per il rispetto del 2086 secondo comma (il Cruscotto di controllo) oppure farsi firmare il consenso informato.QUESTA È UNA COSA SERISSIMA ED ESPONE A RISCHI SERISSIMI I NOSTRI CLIENTI.Ps: se io fossi stato l’amministratore di quella società avrei detto: Ma scusi Giudice lei dice che io non sono adeguato ma guardi che io pagavo il Dottor Ragioniere Revisore Contabile Tizio e lui doveva avvisarmi in quanto dotato di una superdiligenza rispetto alla mia, siccome non lo ha fatto e lui ha un’assicurazione i DANNI CHIEDETELI A LUI………..

Ecco l’articolo di giornale uscito su ItaliaOggi:

presentazione Open srl

La finanza agevolata è un ambito di consulenza alle imprese che deve fare assolutamente parte della offerta di servizio del proprio Studio.

Open è una società che fa parte del Network Consulenti Aziendali d’Italia, ed è specializzata proprio nella consulenza sulla Finanza Agevolata a livello nazionale.

Open mette a disposizione di tutti i partner della rete tanti servizi per consentire a tutti di offrire questa consulenza in modo reattivo e rapido.

In allegato la sintesi dei servizi, l’accordo di segnalazione reciproca, e di seguito il link per vedere il video esplicativo del supporto che offre Open

Servizi Open per il network – CLICCA QUI!!!!

Grazie,
a presto
Thomas

Ing. Thomas Candeago
Open Tech General Manager

+39 3394475071

thomas.candeago@opentorino.it

3° Convention del Network Consulenti d’Italia e prossimi eventi

Si è tenuta presso l’Hotel Il Timone di Porto San Giorgio (FM) dal 3 al 6 settembre, il terzo convegno nazionale del Network Consulenti Aziendali d’Italia dal titolo “Life on mars 2020!…nuove e fantastiche sfide ci stanno aspettando!”

Il network dei consulenti aziendali d’Italia https://www.consulentiaziendaliditalia.it/ è composto esclusivamente da Dott.ri commercialisti e consulenti aziendali che condividendo la visione circa il futuro della professione: lontano dal fisco non più prestatori di servizi, ma consulenti strategici che hanno deciso di migliorare i propri studi professionali adottando servizi ad alto valore aggiunto come ad esempio il Cruscotto di controllo, che rappresenta il primo step verso questa evoluzione professionale.

A proposito di Cruscotto ti invitiamo ai prossimi eventi gratuiti in streaming: https://www.ilnuovocommercialista.it/eventi/

Ideatore del Cruscotto di Controllo: il primo ed unico software di controllo di gestione cloud basato sulla BSC che misura la continuità aziendale in linea col nuovo art. 2086 c.2 c.c., e coordinatore del network dei consulenti aziendale d’Italia, è il Dott. Simone Brancozzi a cui è stata quindi affidata l’apertura dei lavori e ha fatto da moderatore durante la Convention.

I professionisti presenti in aula rappresentanti di cinquantadue studi di commercialisti provenienti da tutta Italia a cui vanno aggiunti almeno cento collegati via web attraverso i canali social del network, hanno potuto assistere ad un susseguirsi d’interessanti interventi utili a fornire sia spunti di riflessione e dibattito in aula sia a fornire soluzioni innovative rispetto alle nuove sfide che si stanno presentando.

Il Dott. A. Casadei ha affrontato il tema della sostenibilità che si traduce in termini aziendali nel bilancio sociale, certificazione etica, modelli organizzativi introdotti dal D.Lgs 231/01 e rating della legalità. Strumenti che rafforzano l’azienda non solo nei confronti della Pubblica Amministrazione ma anche degli istituti di credito..

In vista della fine delle politiche degli ammortizzatori sociali illuminante è stato l’intervento del Dott. P. Giacometti di WelfareBit e della Dott.ssa L. Pozzi dello Studio Pozzi che hanno trattato il tema del welfare aziendale come opportunità di abbattimento del costo del lavoro; incentivazione del personale e come strumento leva per la gestione del clima aziendale.

Il D.Lgs 81/08 è stato al centro dell’intervento del Dott. A. Tripoli che grazie alla sua consolidata esperienza empirica è riuscito a riassumere i punti fondamentali della normativa: gli oneri in capo alle aziende e gli errori più comuni che solitamente commettono in tema di sicurezza sul lavoro non dimenticandone i risvolti penali previsti dalla stessa norma.

Non poteva mancare il focus sulla finanza delle PMI; da ricordare gli interventi del Dott. M. Fusco dello Studio Mainini in collegamento da Roma che sul tema della finanza altervanita ha offerto validi spunti di riflessione e validi strumenti alternativi al canale bancario.

A seguire l’intervento del Dott. T. Candeago della società OpenFinance specialisti nella finanza agevolata che ha fatto il punto sui principali strumenti di agevolazione per le aziende.

Successivamente ha voluto porgere i saluti collegato digitalmente da Milano il Prof. A. Bubbio che è stato il primo in Italia a tradurre i libri sulla BSC di Kaplan e Norton, nell’occasione ha ricordato l’avvio del master a settembre promosso dalla LIUC Business School che prevede un programma di certificazione della BSC, ha chiuso l’intervento complimentandosi sull’iniziativa e condividendo la visione circa il futuro della professione.

Il network quale strumento di coesione professionale ha raccolto la testimonianza del Dott. F. Mazzocchi che con l’intervento dal nome: lo studio strategico ha mostrato come l’utilizzo del cruscotto di controllo applicato allo studio professionale sia un valido strumento di pianificazione e controllo.

Infine, non meno importante è stato il tema della comunicazione affrontato del Dott. L. Cicchini sul web marketing e del Dott. M. Corso formatore accreditato a structogram Italia che ha introdotto il percorso structogram.

All’interno del programma della 3° Convention Nazionale del Network non sono mancati momenti di svago come la visita al museo ed alle cisterne romane di Fermo. La prima giornata si è conclusa con il saluto del sindaco Paolo Calcinaro, a seguire la visita ad Ascoli Piceno dove il gruppo del Network ha ricevuto i saluti del sindaco della città Marco Fioravanti e alla fine di una splendida cena che avuto come cornice una delle piazze più belle del mondo ossia la piazza del popolo, sono state consegnate ai membri del gruppo gli attestati di appartenenza al network, infine sono mancate le visite alla città di Macerata, Recanati, Loreto e alla meravigliosa spiaggia delle due sorelle.

Per qualsiasi approfondimento sul futuro della professione, sugli strumenti, le tecniche, i consigli e la vision da seguire per pensare al futuro con ottimismo ed impostare al meglio le nostre vite professionali, ti consiglio di partecipare ai prossimi eventi Gratuiti in streaming sulla Balanced Scorecard.

Clicca sui link seguenti per info e iscrizioni ai prossimi eventi: https://www.ilnuovocommercialista.it/eventi/

Di seguito l’articolo apparso sul Corriere Adriatico, alcune foto dell’evento e più sotto i ringraziamenti di Simone Brancozzi.

L’INDISPENSABILE CONSULENZA AD ALTO VALORE AGGIUNTO BASATA SU VASTA ESPERIENZA PROFESSIONALE BANCARIA E FINANZIARIA PER MIGLIORARE IL PRESENTE E FUTURO DELLA DI OGNI TIPO DI IMPRESA IN OGNI POSSIBILE SITUAZIONE

Puoi anche leggere l’articolo in formato pdf al link seguente:http://www.consulentiaziendaliditalia.it/wp-content/uploads/2020/08/scritto-proposto-digleria.pdf

A) PROBLEMATICHE E DIFFICOLTA’ ATTUALI FINANZIARIE E BANCARIE1) Le difficoltà finanziarie e bancarie cui stanno andando incontro tante imprese per il COVID 19, e in molti casi già precedenti, saranno ancora più pesanti e difficili allo scadere, a fine settembre/primi di ottobre prossimi, delle proroghe bancarie dei finanziamenti e anticipi scaduti (su ordini, su fatture estero e Italia, riba sbf) del marzo scorso e con l’addebito degli insoluti del periodo, per cui occorrerà trattare per molte aziende sugli scoperti e sconfini che si verranno a creare, programmando anche piani di rientro. Cui si aggiunge, in molti casi, la problematica evoluzione dei finanziamenti per liquidità dei decreti governativi,

2) La difficoltà di accedere al credito per le medie-piccole-micro PMI aumenteranno, oltre che per la difficile congiuntura, per la digitalizzazione in ambito bancario e finanziario, con la prossima scomparsa di tantissimi sportelli operativi, e la fortissima riduzione del personale.
Per cui diminuiranno le occasioni di colloquio con gli istituti di credito e si dovrà agire, in modo preventivo, nel saper ben analizzare bilanci, andamentali centrali rischi, movimentazione bancaria, dati previsionali.
Questo in via anticipata e qualitativamente alta si da evitare rating negativi con le loro conseguenze contestuali sugli affidamenti (maggior costo denaro, riduzione fidi, rientri) nonché per le nuove richieste di credito ai vari istituti di bancari sempre più circospetti e impauriti per la situazione generale.
A ciò si aggiunge la necessità di dover inserire in azienda tutta una nuova serie di servizi consulenziali evoluti assolutamente indispensabili per gestire il credito bancario e la finanza aziendale in modo corretto e performante nel tempo, come il dover inserire anche strumenti quali il “cruscotto di controllo” per individuare le aree di necessario miglioramento qualitativo-quantitativo nella struttura organizzativa aziendale, alla luce delle nuove responsabilità previste per gli amministratori dall’art.2086 c.c (modifiche già effettive) per il nuovo Codice Crisi dell’impresa e dell’Insolvenza la cui entrata in vigore è stata rinviata solo temporaneamente.

3) Il valore sempre più determinante e restrittivo, come sopra evidenziato, in ambito bancario, degli scoring (accessibili) e rating (non accessibili) nella concessione e gestione degli affidamenti (nuovo IFRS 9 a livello di normativa europea già in vigore dal 2018), oltre all’acclarata riduzione del credito bancario erogato nel tempo per le PMI, soprattutto in ambito medie-piccole-piccolissime imprese (situazione in atto dal 2011).

4) Il dover predisporre adeguati budget di cassa (flussi entrata e uscite previsti), e una corretta pianificazione finanziaria per poter continuare ad operare .

5) come sopra anticipato, la necessità per ogni impresa e imprenditore di una ponderata e specializzata analisi della evoluzione del bilancio, sia per la parte retrospettiva e in corso, ma soprattutto e ancor di più per quella prospettica di breve e di medio-lungo periodo, in quanto nella valutazione del merito creditizio avrà sempre più importanza la parte previsionale e prospettica dei risultati dell’impresa, della sua attività e perciò dei suoi bilanci aziendali futuri, con l’utilizzo di un realistico Business Plan, e sempre meno quella retrospettiva a cui siamo abituati. Ciò varrà anche per la possibilità di accedere alla finanza Fintech e Agevolata.

6) il dover valutare il proprio posizionamento strategico per ogni impresa alla luce delle mutate condizioni di ogni mercato di riferimento conseguentemente alla “pandemia” e valutarne le implicazioni finanziarie necessarie.
Queste problematiche, e tante altre rendono assolutamente necessaria la presenza di consulenti aziendali totalmente esperti in materia bancaria e finanziaria, abituati ad affrontare e risolvere i problemi piu’ svariati e a relazionarsi in modo positivo e costruttivo con le banche, come con gli altri finanziatori FINTECH, sia per le imprese più strutturate, e, soprattutto per le PMI medie, piccole, micro (e con i loro consulenti), che se non evolvono rapidamente rischiano, in molti casi, una navigazione pericolosa fino all’espulsione dal mercato bancario-finanziario.
Si deve sempre ricordare che i software digitali avanzati, di gran moda, possono essere ottimamente informativi ma non decisionali, in quanto per valutare l’effettivo andamento e le situazioni oggettive occorre l’esperienza professionale sul campo, con tutte le necessarie e decisive sfumature che nessun software, al momento, può certo cogliere

B) I VANTAGGI COMPETITIVI DELL’ESPERIENZA SUL CAMPO NEL RUOLO DETERMINANTE DI CONSULENTE BANCARIO E FINANZIARIO, E NEL RUOLO DI RATING ADVISOR, QUALE NUOVA FIGURA Una figura professionale quale la mia, che queste tipologie di problematiche le ha sempre risolte con tanti casi di successo, prima come dipendente bancario di ottimo livello (concessione e gestione del credito, sviluppo acquisizione imprese), e contestualmente, vivendo dall’altra parte della scrivania, quale Revisore Legale partecipante a numerosi Collegi Sindacali (a partire dal 1996), sia quale Consulente Bancario finanziario per le 9.000 Cooperative edilizie associate alla Lega Nazionale delle Cooperative (2008-2013), e, successivamente come professionista specializzato nella materia bancaria e finanziaria, può essere di grande aiuto. Su tale materia, per le esperienze maturate ho un consolidato “VANTAGGIO COMPETITIVO” un maggior “VALORE AGGIUNTO” , come sulle sintesi digitalizzate algoritmiche, che mi consente nell’immediato e mi ha consentito in passato, risultati notevoli , in ogni ambito e circostanza, in quanto tali problematiche sono state, per oltre 30 anni, la mia base professionale e conosco esattamente :
1)come ragiona la controparte bancaria in ogni minimo aspetto di quelli sopra evidenziati;
2) come la banca giudica i punti di forza e quelli di debolezza;
3) quali sono i valori cui la banca da importanza fondamentale, quali minore
4) i margini effettivi sui quali può contare l’attività d’impresa e i suoi flussi monetari che sono determinanti per gli istituti di credito 5) le aree di necessario miglioramento anche nella struttura organizzativa aziendale (alla luce delle nuove responsabilità previste per gli amministratori dal citato art.2086 c.c). e delle valutazioni bancarie necessarie anche su tale argomento.

Da questi presupposti e conoscenze deriva la mia qualità di saper trovare in qualsiasi situazione operativa (positiva o difficoltosa) il giusto spiraglio risolutivo con gli istituti bancari, comprese quelle di ristrutturazione del debito o saldo e stralcio extragiudiziale (risultati ampiamente dimostrabili). La mia attività si svolge in totale sintonia e sinergia con i professionisti che operano con le imprese.

FATTORI CRITICI DI SUCCESSO ESSENZIALI SONO, OLTRE ALLA COMPETENZA TECNICA E PROFESSIONALE SUL CAMPO, LA TEMPESTIVITA’ OPERATIVA, UNITE ALLA GIUSTA DETERMINAZIONE E CAPACITA’ NEL PORSI CON GLI NTERLOCUTORI BANCARI E FINANZIARI, che consentono di risolvere problemi finora irrisolti e aiutare a prosperare e crescere con tante idee, esperienze, soluzioni. Tale professionalità si attaglia perfettamente anche alla nuova figura di RATING ADVISOR.

La mission: eventi 20 e 24 agosto sul Cruscotto in streaming

◆◆◆LA MISSION: eventi 20 e 24 agosto sul Cruscotto in streaming
Cruscotto 20 agosto : https://www.cruscottodicontrollo.it/evento-cruscotto-di-controllo-milano/
Training Camp 24 agosto : https://www.cruscottodicontrollo.it/cruscotto-training-camp/

In questo video mi voglio focalizzare sulla mission: una parola spesso ritenuta (erroneamente) astratta, ma un concetto fondamentale che mi ha sempre guidato nelle scelte e che indubbiamente potrà aiutare anche te a percorrere la strada giusta verso un futuro migliore.

Guarda attentamente il video, in cui ti segnalo che abbiamo portato a termine con il mio amico Bubbio la formazione sul master Balanced Scorecard LIUC (www.bscitaly.it), con inizio a fine settembre: sarà La prima e unica certificazione per Sviluppatori di Balanced Scorecard in Italia!

Per maggiori info puoi andare anche sul sito della LUIC a questo link http://www.liucbs.it/formazione-manageriale/formazione-a-catalogo/certificazione-balanced-scorecard-italia

Sono felice di lasciarti anche 3 piccoli regali, sono 3 video:
-un’intervista di Alberto Bubbio che parla di pianificazione e Balanced Scorecard
-un’intervista fatta a 2 mani tra me e Bubbio
-la videotestimonianza del collega Avio Berti

Se vuoi vederli, puoi farlo direttamente a questo link (li abbiamo messi tutti e 3 insieme e puoi anche ascoltarli in auto con le cuffie) https://www.youtube.com/watch?v=9Y5_VpXZvBQ

Ed infine ti ricordo che saranno proprio questi i temi dei prossimi eventi in streaming, ai quali ti consiglio caldamente di partecipare per poter aumentare le possibilità di dare alle aziende del nostro paese un futuro migliore; hai l’opportunità di farlo gratuitamente partecipando ai prossimi eventi in STREAMING sul Cruscotto di Controllo (direttamente dal tuo ufficio, da casa tua o da dove vuoi):
Cruscotto 20 agosto : https://www.cruscottodicontrollo.it/evento-cruscotto-di-controllo-milano/

Training Camp 24 agosto : https://www.cruscottodicontrollo.it/cruscotto-training-camp/

Il professor Brancozzi sbarca a Milano: insegnerà alla Liuc

Non è il titolo di un film, ma è solo la sintesi della nuova avventura come docente universitario del professore Simone Brancozzi alla Liuc. Brancozzi coordinerà, insieme al professore Alberto Bubbio, noto esperto di economia aziendale, il percorso di formazione per la certificazione di Balanced Scorecard Italia.
Per maggiori info http://www.liucbs.it/formazione-manageriale/formazione-a-catalogo/certificazione-balanced-scorecard-italia

Simone Brancozzi, nato a Grottazzolina nel 1963, si è laureato con la tesi in ’Patologia generale dell’azienda – studio sulla soluzione delle crisi aziendali’ alla facoltà di Economia dell’università di Ancona. Dal 1998 fino al 2017 ha insegnato ragioneria generale applicata, analisi di bilancio ed economia aziendale nella stessa facoltà e in istituti secondari. Nel 2010 ha ottenuto il dottorato di ricerca in economia aziendale presso l’università Politecnica delle Marche. Dal 1990 svolge la professione di dottore commercialista e di revisore contabile a Fermo effettuando consulenze di direzione aziendale. Ha al suo attivo la pubblicazione di più di 30 volumi editi da Amazon sulla gestione d’impresa, la connection economy e il web marketing. Da oltre 20 anni effettua ristrutturazioni e tutoraggi aziendali. Dal 2020 fa parte dei professional partner de Il Sole24Ore.

Contributi a fondo perduto per il settore agricolo e smartworking: scopri di più

Contributi a fondo perduto fino al 40% per il miglioramento e la sostenibilità delle aziende agricole.
L’intervento si inserisce nel piano di sviluppo rurale della regione Piemonte e coerentemente in un più grande disegno di supporto alle aziende in contrasto al COVID, permettendone una più rapida ripresa e “mitigando le conseguenze dell’impatto epidemiologico”.
Per maggiori info vai a link seguente: https://www.opentorino.it/news/psr-2014-2020-op-4-1-1-miglioramento-di-rendimento-e-sostenibilita-delle-aziende-agricole-bando-2020/

Unioncamere Piemonte: contributo a fondo perduto per lo smart working
Più di 2 milioni a favore delle imprese piemontesi per spese in tecnologia
Approvato lo scorso 17 luglio il nuovo bando per la mobilità e lo smart working di Unioncamere Piemonte è finalizzato a sostenere la ripresa delle micro, piccole e medie imprese piemontesi.

Particolarmente interessante è la linea a sostegno allo smartworking con cui sono finanziabili gli investimenti per l’acquisto di beni o servizi utili al nuovo mood lavorativo del personale dipendente.
Per maggiori info vai al link seguente:https://www.opentorino.it/news/unioncamere-piemonte-contributo-a-fondo-perduto-per-lo-smart-working/