Articoli

Le 9 fasi necessarie per un efficace risanamento aziendale

Conoscere tutti gli istituti giuridici necessari in un piano risanamento aziendale e saper scegliere quali di questi siano i più opportuni è sì molto importante, ma sicuramente non sufficiente a predisporre un risanamento aziendale completo e che abbia successo.

Si tratta solamente di una delle numerosi fasi, non la prima e nemmeno l’ultima che si devono attraversare in un piano di risanamento aziendale, un piano che conduca realmente l’azienda fuori dal suo stato di crisi.

Analisi da effettuare, strategie da valutare, tempistiche entro le quali intervenire, un piano di risanamento aziendale completo ed efficace deve costituirsi di numerosissime attività e di diverse figure professionali specializzate.

Dalla mia esperienza, dopo aver affrontato situazioni di ogni genere, ho individuato 9 fasi che sono ognuna fondamentale e consequenziale all’altra. Eccole nel dettaglio:

Fase 1: Analisi delle cause della crisi;
Fase 2: Analisi dei rischi sul patrimonio dei soci e strategie di secretazione
Fase 3: Analisi delle possibilità e dei rischi di fallimento
Fase 4: Eventuale copertura e moratoria da azioni esecutive
Fase 5: Analisi delle possibilità di ottenere redditività futura
Fase 6: Scelta dello strumento giuridico per la ristrutturazione
Fase 7: Costruzione del Piano di Risanamento
Fase 8: Definizione del Crono-programma delle attività
Fase 9: L’avvio delle Trattative

Essere consapevoli di tutto questo e conoscere come muoversi all’interno di una ristrutturazione debiti è ciò che distingue UN VERO RISANATORE AZIENDALE

E se vuoi approfondire ognuna di queste fasi e capire come affrontare ogni situazione ti si ponga davanti, ti consiglio di partecipare al MASTER SULLE SOLUZIONI CRISI, che si terrà nei giorni 22-23 Dicembre a Civitanova Marche (MC)

L’evento è stato organizzato dall’ADC di Ancona, Macerata e Camerino, che ha insistito per l’organizzazione di questo Master GRATUITO nel suo territorio, 2 giornate con un programma denso e ricchissimo di contenuti, esposti in maniera chiara e con moltissimi esempi pratici, argomenti che saranno trattati da professionisti di altissimo valore a livello nazionale.

Il master ha anche ottenuto l’accreditamento di 12 CFC dall’ORDINE DEGLI AVVOCATI di Macerata e dall’ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO di Macerata, una grande occasione, quindi, anche per chi avesse ancora bisogno di crediti in questo finire d’anno…

L’ADC di Ancona, Macerata e Camerino spera in questo modo di offrire a tutta la categoria e tutti i professionisti della zona, una possibilità unica di arricchimento professionale.

Il master ha anche ottenuto l’accreditamento di 12 CFC dall’ORDINE DEGLI AVVOCATI di Macerata e dall’ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO di Macerata, una grande occasione, quindi, anche per chi avesse ancora bisogno di crediti in questo finire d’anno…

CLICCA QUI PER SCOPRIRE TUTTE LE INFO ED ISCRIVERSI AL MASTER SULLE SOLUZIONI CRISI

22-23 DICEMBRE 2014, CIVITANOVA MARCHE (MC)
presso Hotel Cosmopolitan – Via Alcide De Gasperi 2

Oltre alle info ed al programma del Master riceverai gratuitamente anche un intuitivo ‘flow-chart’ con tutte le fasi sopra elencate!

Saranno 12 ore in cui approfondirai come analizzare una crisi e le sue cause, come affrontare un tavolo di trattative con i creditori, come approfittare e sfruttare tutti quegli istituti giuridici da poco introdotti dall’ordinamento e che vengono in aiuto dell’azienda in crisi!

Dalle strategie di turnover della crisi all’ultralegalità che può terrorizzare le banche, fino ai motivi di fondo del perché preferire un 182bis al concordato preventivo, un programma denso e ricchissimo!

Oltre al sottoscritto interverranno altri stimati professionisti come l’Avv. Francesco Cacciola e l’Avv. Cristian Giampieri, specializzati in diritto bancario e analisi delle anomalie bancarie, il Dott. Claudio Calini, specializzato nelle trattative con istituti di credito, il Dott. Emilio Della Penna, specializzato nelle operazioni straordinarie d’impresa, tutti aderenti al network http://www.consulentiaziendaliditalia.it Ecco qui descritto il programma nel dettaglio:

Lunedì 22 Dicembre dalle ore 09 alle ore 13
INTERVENTO DI RISTUTTURAZIONE AZIENDALE E SOLUZIONI CRISI (Parte 1)

Relatore: Prof. Simone Brancozzi, Dott. Commercialista, esperto in Crisi Aziendali e coordinatore del network professionale http://www.consulentiaziendaliditalia.it

Contenuti:
– FASE 1: Analisi delle Crisi e strategie di secretazione del patrimonio
– FASE 2: Analisi dei rischi del patrimonio dei soci
– FASE 3:Analisi delle possibilità e dei rischi di fallimento
– FASE 4: Eventuale copertura e moratoria da azioni esecutive

Lunedì 22 Dicembre dalle ore 14.30 alle ore 16.30
ANALISI DELLE ANOMALIE BANCARIE E DELLE CARTELLE EQUITALIA (Case Histories e orientamenti giurisprudenziali recenti)

Relatori:
– Francesco Cacciola, Avv. Iscritto al Foro di Salerno, esperto di diritto bancario ed analisi delle anomalie bancarie, appartenente al network professionale http://www.consulentiaziendaliditalia.it
– Cristian Giampieri, Avv. Iscritto al Foro di Ancona, esperto di diritto bancario ed analisi delle anomalie bancarie, aderente al network professionale http://www.consulentiaziendaliditalia.it

Lunedì 22 Dicembre dalle ore 16.30 alle ore 18.30
INTERVENTO DI RISTUTTURAZIONE AZIENDALE E SOLUZIONI CRISI (Parte 2)

Relatore:Prof. Simone Brancozzi

Contenuti:
– FASE 5: Analisi delle possibilità di ottenere redditività futura
– FASE 6: Scelta dello strumento giuridico per la ristrutturazione (art. 67 l.f., art.182bis l.f., art. 161 l.f.)
– FASE 7: Costruzione del Piano di Risanamento
– FASE 8: Definizione del Crono-programma
– FASE 9: L’avvio delle Trattative

Martedì 23 Dicembre dalle ore 9.00 alle ore 11.30
AFFITTO D’AZIENDA, IL CONFERIMENTO, LA SCISSIONE E LA CANCELLAZIONE COME STRUMENTI GIURIDICI PER LA SOLUZIONE DELLE CRISI

Relatori:
– Dott. Claudio Calini, Dott. Commercialista iscritto all’ODCEC di Brescia, specializzato nelle trattative con istituti di credito, aderente al network professionale http://www.consulentiaziendaliditalia.it
– Dott. Emilio Della Penna, Dott. Commercialista iscritto all’ODCEC di Napoli, specializzato nelle operazioni straordinarie d’impresa, aderente al network professionale http://www.consulentiaziendaliditalia.it
– Prof. Simone Brancozzi

Contenuti:
– L’affitto d’azienda, conferimento e scissione (Prof. Simone Brancozzi)
– La cancellazione della società (Dott. Claudio Calini)
– Trattative con istituti di credito (Dott. Claudio Calini)

Martedì 23 Dicembre dalle ore 11.30 alle ore 13.00
CASE HISTORIES DI RISANAMENTO AZIENDALE

Relatore:Prof. Simone Brancozzi

Dal programma ti sarai reso conto della ricchezza professionale che acquisirai partecipando al Master…

Conferma, allora, la tua partecipazione GRATUITA compilando il form che trovi al seguente link: http://www.imprenditoreitaliano.it/master-in-soluzioni-crisi-civitanova-marche

Vorresti stoppare possibili azioni esecutive di fornitori? Videoformazione + eBook Gratis per te!

Spesso gli imprenditori in crisi non sanno che esistono degli strumenti giuridici, che consentono di mettere l’impresa al riparo da possibili azioni esecutive, per lavorare con tutta tranquillità al risanamento aziendale.

VIDEOFORMAZIONE + EBOOK ‘PREVENZIONE DELLE CRISI D’IMPRESA’ BEST SELLER SU AMAZON
GRATIS PER TE – CLICCA QUI!

sssssss

La legge, attraverso gli Articoli 161, comma 6, e 182-bis, comma 6, permette l’attuazione di una sospensiva delle azioni esecutive, messe in atto dai creditori a danno dell’imprenditore.

La sospensiva ha lo scopo di creare uno scudo protettivo temporaneo, per consentire all’impresa in crisi di lavorare al risanamento, senza avere altre preoccupazioni. La sospensiva può durare dai 60 ai 120 giorni, con un’ulteriore proroga di 60 giorni.

Si tratta di uno strumento formidabile, troppo spesso misconosciuto, che garantisce una copiosa boccata d’aria all’impresa in difficoltà. Con il tempo concesso dalla sospensiva, infatti, l’impresa ha la possibilità di riorganizzarsi e navigare fuori dalla tempesta della crisi.

Con la VIDEOFORMAZIONE GRATUITA di questa settimana, voglio proporti un estratto del mio MASTER IN SOLUZIONE CRISI AZIENDALI: dieci minuti di lezione, attraverso cui potrai conoscere quali sono gli istituti giuridici che permettono l’attuazione della sospensiva delle azioni esecutive, durante il processo di ristrutturazione aziendale.

E in più riceverai gratuitamente il mio ebook Prevenzione delle crisi d’impresa, terzo volume della mio collana Gestione e soluzione delle crisi aziendali, bestseller su Amazon.

In questo preziosissimo testo, mostro quali sono le strategie che consentono all’impresa di non scavalcare mai la china della maturità aziendale, pericoloso preludio alla crisi di liquidità.

Attraverso l’attività di prevenzione, ciascuna impresa può evitare che si inneschino quei fenomeni che sono cause sicure di crisi.

Clicca subito sul link sottostante, per ricevere gratuitamente tutti i nostri omaggi:

VIDEOFORMAZIONE + EBOOK ‘PREVENZIONE DELLE CRISI D’IMPRESA’ BEST SELLER SU AMAZON
GRATIS PER TE – CLICCA QUI!

Se la tua azienda si trova in grandi difficoltà, se i debiti attanagliano la tua attività e ti impediscono di continuare a lavorare in tranquillità, allora forse devi RISTRUTTURARE I DEBITI DELLA TUA AZIENDA. Puoi rivolgerti ad un servizio fatto da assoluti professionisti ed esperti risanatori aziendali contattandoci al seguente link:

RICHIEDI GRATIS TUTTE LE INFO SUL SERVIZIO ‘RISTRUTTURAZIONE DEBITI’

Hai anche la possibilità di richiedermi una consulenza gratuita per analizzare la situazione della tua azienda o di un’azienda del quale ti stai occupando, semplicemente compilando il form che trovi al seguente link:

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA IN PRIVATO

E non perdere questa grande occasione di formazione gratuita!

Buona Visione!

Il Protesto della Cambiale

‘Diamo spazio ad un articolo pubblicato dalla Dott.ssa Esmeralda Trogu, referente del network www.consulentiaziendaliditalia.it per la provincia di Oristano.’

Come cancellare un protesto

1Il mancato pagamento di una cambiale all’atto di presentazione per l’incasso deve risultare dal “protesto”, ovvero da un atto pubblico (redatto da notaio o pubblico ufficiale o ufficiale giudiziario) in cui si accerta l’avvenuta presentazione del titolo in tempo utile ed il conseguente rifiuto di pagare.

La cambiale protestata costituisce titolo esecutivo per l’ammontare non pagato.

Se il mancato pagamento è parziale, l’azione esecutiva potrà essere esercitata per quella parte della somma portata dalla cambiale e non pagata.

Il portatore del titolo potrà comunque richiedere:

l’ammontare non pagato della cambiale;

gli interessi al tasso legale dal giorno della presentazione;

le spese per il protesto (o equivalenti) o altre spese.

Come cancellare un protesto

Se si ritarda il pagamento di una cambiale o si emette un assegno che non dispone della necessaria copertura il risultato sarà la levata del protesto, con conseguente annotazione dei debitori nel “Registro informatico dei protesti”.

Si tratta di una questione di rilievo perché il mutuo viene sistematicamente negato a chi compare negli elenchi.

Fortunatamente dal 2000 è possibile ottenere la cancellazione dal registro non appena si provvede alla regolarizzazione del pagamento.

Se ciò avviene entro un anno dalla levata del protesto, basterà inoltrare un’istanza di cancellazione presso l’Ufficio Protesti della Camera di Commercio competente per zona.

La richiesta verrà esaminata entro venti giorni e, se accolta, determinerà l’immediata rimozione del nominativo dall’elenco.

Qualora il pagamento del debito avvenga dopo un anno dal protesto bisognerà invece ottenere la cosiddetta “riabilitazione”.

Fermo restando che nel frattempo non siano maturati nuovi protesti essa verrà concessa e ciò determinerà ugualmente la cancellazione dal Registro.

La riabilitazione non potrà tuttavia essere accordata dalla Camera di Commercio.

L’istanza andrà inoltrata al Presidente del Tribunale, che è dotato di adeguati poteri per disporre in merito.