Articoli

[Video] Case History: come migliorare le performance e la gestione di un ‪calzaturificio‬ artigianale

Ciao,

Vorresti uno strumento di gestione che ti facesse PRODURRE UTILE NELLA TUA AZIENDA indicandoti cosa fare e come migliorarti?

Per la videoformazione gratuita di questa settimana ho realizzato una serie di nuovi video in cui ti mostro un case history reale, nel quale ho completamente rivista, insieme all’imprenditore, tutta l’organizzazione del suo calzaturificio artigianale, in modo pratico, semplice ed efficace.

Questo attraverso tre attività di valore assoluto, che ti spiego passo per passo:
1. Analisi di scenario
2. Analisi SWOT (punti di forza, di debolezza, opportunità e minacce)
3. Definizione degli indicatori chiave di performance (KPI) da monitorare e i loro pesi all’interno del nostro cruscotto di controllo, per migliorare costantemente ogni area ed ogni attività dell’azienda.

Una formazione con oltre 50 minuti di contenuti di altissimo valore, totalmente gratuita e fruibile subito online!

Per l’accesso diretto al video vai subito al seguente link o clicca sull’immagine qui sotto: http://www.imprenditoreitaliano.it/videoformazione-gratuita-cruscotto/

simooooo

E nel mio prossimo evento ‘I 12 Pilastri Aziendali. Come ancorare l’azienda sulla roccia e renderla indistruttibile’, il 10-11 Luglio 2015 a Fano, presenterò un innovativo ‘mini-cruscotto’ o ‘cruscottino’ (chiamatelo come preferite), costruito sulla base dei 12 concetti fondamentali da me individuati per garantire il successo di un business.

Sebbene il Cruscotto di Controllo sia adattabile ad attività di qualsiasi dimensione, il mini-cruscotto è un nuovo concetto di controllo, più semplice e veloce nella gestione, nell’implementazione e nella lettura, meno approfondito ma in grado di fornire ugualmente all’imprenditore un sostegno immediato ed efficace, anche e soprattutto nelle attività di piccole dimensioni.

Non perderti questa grande novità. guarda il video al seguente link e scopri tutti i dettagli dell’evento: http://www.imprenditoreitaliano.it/i-12-pilastri-aziendali/

Buon Lavoro

— Simone Brancozzi

Ma tu non desideri ottenere risultati migliori?

Ma tu non desideri ottenere risultati migliori?

Sembra una domanda stupida. Naturalmente tutti noi vogliamo che la nostra organizzazione, il nostro lavoro, il nostro business migliori costantemente. Ma spesso, non ce ne curiamo a sufficienza.

Per migliorare occorre cambiare, muovere lo status quo all’interno della nostra attività, ma il cambiamento significa rischio ed il rischio genera paura!

Spesso accade che un’organizzazione sia piena di persone punite soltanto perché hanno cercato di migliorare le cose e questo perchè il ‘boss’ ha paura del cambiamento.

E’ come se l’imprenditore o il professionista fosse un paziente che, ricevuta la cura dal proprio medico, in realtà non prendesse tutte le medicine prescritte. O come se fosse il ‘classico’ burocrate che finge la propria impotenza perché è molto più facile scrollarsi di dosso un problema da risolvere di quanto lo sia affrontarlo.

Nella connection economy ci sono innumerevoli modi per imparare e migliorare: ascoltare ed interagire con i propri clienti, ma anche con gli innumerevoli utenti che si possono intercettare nella nostra attività (l’esempio a me più caro è sicuramente il web), o anche formarsi e nutrire il proprio cervello di contenuti di qualità, raccogliere informazioni e preziosi suggerimenti da chi ha più esperienza più di noi.

Prima che tu o la tua organizzazione rifiutiate di spendere del tempo su queste attività, si deve rispondere alla domanda che ti ho posto all’inizio di questa mail, “Ma tu non desideri ottenere risultati migliori?”

Devi risolvere subito questa questione e puoi iniziare il tuo processo di ‘upgrade’, partecipando al mio prossimo evento ‘I 12 Pilastri Aziendali. Come ancorare l’azienda sulla roccia e renderla indistruttibile’, 10-11 Luglio al TAG Hotel di Fano, due giorni di formazione di altissimo livello in cui ti svelerò i 12 concetti fondamentali che devi assolutamente conoscere e governare, per garantire il successo presente e futuro del tuo business.

Ho appena realizzato un video in cui ti mostro tutto il potere della connection economy, della condivisione e della formazione di alto livello, in poche parole tutto ciò che perdi non partecipando al mio prossimo evento…

Guardalo subito cliccando al seguente link o sull’immagine del video sotto: http://www.imprenditoreitaliano.it/i-12-pilastri-aziendali-video-1-2-3/#videocollage

img 1

Non aspettare ancora, confermaa subito il tuo posto riservato prima che sia troppo tardi… Trovi tutte le informazioni sul mio prossimo evento ed il form per prenotare su http://www.imprenditoreitaliano.it/i-12-pilastri-aziendali-video-1-2-3

Buon lavoro!

— Simone Brancozzi

Dio, la Famiglia,… e il mio evento a Fano

Al seguente link trovi l’accesso al mio nuovo video ‘Dio, la Famiglia,… e il mio evento a Fano’

Clicca subito sull’immagine per guardare oppure continua a leggere più in basso.

Chi mi conosce, sa che i miei valori guida sono Dio, la Famiglia, il Lavoro … e il Calcio (quest’ultimo, durante il tempo libero, dopo le altre tre).

Credo che anche per te sia così. E se uno tiene davvero alla famiglia e al lavoro, deve sapere che non esiste niente di più importante del FUTURO.

Se ci rifletti attentamente, se nessuno si preoccupasse del proprio futuro, il futuro non esisterebbe.

Spesso, noi ci preoccupiamo del presente, unicamente per il presente. Ci limitiamo a lavorare sulla quotidianità, senza pensare alle strategie, che potrebbero migliorare il nostro domani.

NOI AVREMMO POTUTO CONTINUARE A LAVORARE SUL QUOTIDIANO, SENZA TEMERE NESSUNA CONSEGUENZA, se fossimo ancora nel vecchio sistema economico-industriale, quello del posto di lavoro stabile, dell’utile sicuro di possedeva un’impresa o era un autonomo, delle ferie sicure, dell’auto nuova ogni 5 anni, della casa di proprietà, delle criticità prontamente risolte da un collega o da un superiore, del principio che bastava spendere in pubblicità per aumentare le vendite e guadagnare.

Tutto ciò NON esiste più! Quella ZONA DI COMFORT è sparita per sempre. Se sei un imprenditore, un lavoratore autonomo, un agente, un promotore finanziario, un professionista, un bancario, un dirigente d’azienda o un dipendente, la sicurezza del posto di lavoro è solo un vecchio ricordo.

E con la sicurezza del lavoro, è sparita anche la sicurezza del reddito. Nessuno verrà più ad aiutarti. Niente sarà più come prima. Dove andremo a finire?

In realtà dovremmo dire “Dove siamo già arrivati!” Possiamo già dare una definizione a questa nuova epoca: CONNECTION ECONOMY. Nella connection economy, accadono cose che fino a pochissimi anni fa, sarebbero state classificate come impossibili.

Chi avrebbe mai pensato che un bambino di 8 anni di nome Evan avrebbe potuto guadagnare 1,3 milioni di dollari all’anno, recensendo giochi e video-giochi su Youtube? O che una casalinga, appassionata di cucina, avrebbe potuto creare un sito di ricette, fra i più visitati in Italia (giallozafferano.it)? O che un app per smartphone avrebbe potuto mettere in crisi il mestiere di tassista? O che l’avvento dell’e-commerce avrebbe potuto decretare la fine dei negozi di scarpe e abbigliamento? O che un sito web che vende polizze e risparmio gestito avrebbe provocato l’estinzione dei vecchi assicuratori porta a porta?

O, ancora, chi avrebbe mai pensato che una macchina delle dimensioni di una comune stampante avrebbe potuto fabbricare qualsiasi tipo di oggetto (sto parlando della stampante 3d), rendendo inutile la produzione industriale?

Ma attenzione, tutto si evolve e ad esempio le visite sul sito del New York time dal 2011 al 2013 sono diminuite, le visite alla home page sono praticamente finite, il sito web sta morendo e la SEO non serve più… Nella connection economy il centro è il rapporto fra persone, prima digitale e poi personale, e chi non riuscirà a trasmettere attenzione, cura, amore non avrà ascolto.

Immaginate cosa significhi tutto ciò? Comprendete a quale grande rivoluzione stiamo assistendo?

Oggi, l’80% delle neo-mamme ‘googla’, per informarsi su cosa sia meglio fare per i loro neonati, e il 50% degli acquisti effettuati nei negozi sotto casa sono compiuti solo dopo che ci si è informati sul Web.

Il Web … un luogo in cui, senza spostarsi da casa, ciascuno di noi può trovare ogni sorta di informazione, anche di alta qualità, come una consulenza legale o fiscale. Basta digitare una parola o una domanda su Google, per avere la risposta desiderata in una frazione di secondo. E tutto ciò, a costo ZERO! Google, infatti, regala il 95% dei suoi servizi!

Potrei elencare altre centinaia di esempi, in cui il Web si sta rivelando la risorsa più importante per l’economia di domani … Ma  sbaglierei persino a dire “domani”, perché il Web sta modificando il mercato, giorno dopo giorno. Nella connection economy, l’Oggi è già Domani.

Perciò, non possiamo più aspettare! Se non hai impegni né con Dio, né con la tua famiglia, hai la necessità di trascorrere il tuo tempo, pensando seriamente AL FUTURO TUO E DEI TUOI CARI.

Al seguente link (http://www.imprenditoreitaliano.it/web-marketing-2015-video-1-2-3-4-5-6-7-8/) troverai tutte le informazioni riguardo a questo evento nazionale da me ideato: ‘LA CONNECTION ECONOMY. DIVENTA IL RE DEL TUO MERCATO’, che si terrà il 14, 15 e 16 maggio, presso il TAG HOTEL di FANO, location ideale, situata nelle Marche, facilmente raggiungibile in auto, in treno e in aereo (abbiamo infatti predisposto un servizio navetta gratuito dall’aeroporto “R. Sanzio” di Falconara-Ancona).

Al prezzo eccezionale di 285 EURO, potrai godere di un servizio All Inclusive. Riceverai iscrizione al corso + alloggio in hotel 4 stelle per due notti + vitto. E potrai portare con te un accompagnatore (amico, collega o cliente), GRATUITAMENTE, senza alcun costo aggiuntivo!

Nel corso, ti spiegherò come sta evolvendo il mercato e cosa potrai fare, per avere un FUTURO RADIOSO, DIVERSO E MIGLIORE DEL PASSATO.

Il tuo futuro dipende dalle tue scelte: se sceglierai di non partecipare all’evento, vorrà dire che pensi che esista qualcosa di meglio da fare che provvedere al tuo futuro. Ma è proprio così?
Ricorda! DIO, FAMIGLIA, … EVENTO: ‘LA CONNECTION ECONOMY. DIVENTA IL RE DEL TUO MERCATO’.

Potrei giustificare la tua assenza solo se andassi a vedere la partita della tua squadra del cuore … Ma non abbiamo scelte tre giorni a caso! Il 14, 15 e 16 Maggio non è prevista nessuna partita!

Puoi partire in tutta tranquillità…

Ti aspetto!

Cosa ci chiede oggi il cliente-imprenditore?

newwwwwwwwwwwE’ un dato di fatto, le esigenze degli imprenditori sono enormemente cambiate e la consulenza fiscale e tributaria non ha per loro più alcun valore.
http://www.ilnuovocommercialista.it/
Si concentrano molto più su come evitare o risolvere possibili crisi della loro impresa, sulla consulenza aziendale strategica, sull’internazionalizzazione, sulle opportunità di finanza agevolata per il proprio sviluppo.

La consulenza fiscale lascia il passo alla consulenza su servizi ad alto valore aggiunto e non sono solo io a dirlo, queste mie certezze sono avvalorate da indagini statistiche svolte anche dai nostri competitor, che si affacciano a questo nuovo MERCATO, IMMENSO E ALTAMENTE REDDITIZIO, sempre più agguerriti e pronti a sottrarci quote di mercato.

Ecco una dimostrazione di come il settore private banking stia cercando di inserirsi, leggi il seguente articolo: http://www.advisoronline.it/private-banker/banche-private/31634-aipb-ecco-cosa-conta-per-il-private-imprenditore.action?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=private_15042015

Occorre ‘muoversi’ ed in fretta, ristrutturare il proprio studio attorno a servizi ad alto valore aggiunto più vicini alle reali necessità dell’imprenditore (risanamento aziendale, controllo di gestione, web marketing, internazionalizzazione, finanza agevolata…), ridestinando le risorse che utilizzi ora per attività a basso valore aggiunto come contabilità e fiscale.

Per fare questo le soluzioni sono OUTSOURCING CONTABILE e DIGITALIZZAZIONE, temi che approfondirò a ROMA, GIOVEDI’ 23 APRILE, un nuovo evento GRATUITO ed accreditato, organizzato in collaborazione con l’ATI (Ass. Tributaristi Italiani).

Scarica il programma completo con tutte le info per partecipare al seguente link: http://www.imprenditoreitaliano.it/wp-content/uploads/2015/04/Dai-redditivit%C3%A0-al-tuo-Studio.pdf

Come detto, l’adesione è completamente gratuita, ti basta inviarci una mail di conferma a network@consulentiaziendaliditalia.it oppure telefonare allo 0734-605020.

[Video] Come comunicare e trovare clienti nella nuova ‘connection economy’

Al seguente link trovi l’accesso al mio nuovo video ‘Connection Economy: come comunicare e trovare clienti nell’era di internet’

In questo video scoprirai come internet ha trasformato il modo di comunicare con i potenziali clienti, stravolgendo tutte le vecchie regole del marketing di interruzione e creando un nuovo sistema, che io definisco ‘connection economy’.

Guarda subito questo nuovissimo video cliccando al seguente link o sull’immagine sotto: http://www.imprenditoreitaliano.it/web-marketing-2015-video-1-2-3-4-5-6-7/

[Video] Come diventare il Re del tuo mercato

Al seguente link trovi l’accesso diretto al mio nuovo Video ‘Diventa il RE del tuo mercato’

Sapevi che, in questo momento, il 50% degli acquisti negli esercizi fisici (anche nella bottega sotto casa tua) viene influenzato dal PASSAPAROLA DIGITALE? E si prevede che questa cifra aumenterà fino all’80% nei prossimi tre anni!

E sapevi che l’80% delle mamme ‘googla’ abitualmente (cioè fa ricerca di informazioni per sé e per la propria famiglia su internet)?

Ho appena terminato di registrare una serie di nuovi video gratuiti in cui ti svelo i TRE SEGRETI del web marketing per diventare IL RE del tuo mercato, aumentando clienti e ricavi in pochissimo tempo e minimizzando le spese grazie alla viralità del web.

Non perdere altro tempo, forse i tuoi concorrenti lo stanno già facendo e ti stanno togliendo spazio e quote di mercato senza che tu te ne sia accorto…

Clicca su questo link o sull’immagine sotto per avere l’accesso diretto al VIDEO: http://www.imprenditoreitaliano.it/web-marketing-2015-noform-imp/

simo new

Buon Lavoro,

— Simone Brancozzi

Come risparmiare tempo e risorse con il reporting

Einstein una volta disse che «è da pazzi aspettarsi risultati diversi facendo sempre le stesse cose».

Il reporting serve proprio a questo: misurare i processi aziendali e capire dove occorre intervenire, per ottenere risultati migliori.

Grazie alla videoformazione e l’eBook di questa settimana, entrambi gratuiti, capirai la fondamentale importanza dell’attività di reporting nel web marketing.

Scarica gli omaggi al seguente link:

Videoformazione + eBook ‘L’importanza della Reportistica nel web marketing’

web marketing img

1

Uno dei tanti pregi del web marketing consiste nella disponibilità di strumenti potentissimi per il reporting, un’attività che molti considerano secondaria e che invece è fondamentale, se vuoi migliorare l’efficacia della tua comunicazione.

Esistono varie tipologie di reportistica. Puoi scoprirle tutte continuando a leggere l’articolo completo su: http://www.imprenditoreitaliano.it/come-risparmiare-tempo-e-risorse-con-il-reporting/

Esistono varie tipologie di reportistica. Ne elenco alcune:

– La reportistica generale è un rapporto globale di tutte le attività di web marketing svolte in un determinato periodo (attività su social network, campagne pay-per-click, attività e traffico sulla pagina web, e dalla descrizione dettagliata delle azioni svolte);

– Il report di conversioni in contatti/vendite evidenzia quanti di coloro che hanno visitato una pagina web o un account su un social hanno poi richiesto un contatto con l’impresa e/o hanno acquistato o concluso un contratto;

– La reportistica relativa al sito web consente di tracciare tutta l’attività che avviene all’interno di una pagina web (provenienza geografica dell’utente, browser utilizzato, risoluzione dello schermo, pagine visitate, tempo di permanenza, link aperti, etc.);

– La reportistica relativa all’e-mail marketing permette di misurare l’attaccamento degli utenti rispetto alle attività e ai contenuti del marketing diretto, ottenuto attraverso l’invio di email informative (come le newsletter).

Le attività di reportistica sono gestite attraverso specifici software: il più celebre è sicuramente Google Analytics, un servizio gratuito e molto potente, che ti permette di tracciare un quadro complessivo delle tue attività e vedere come si comportano gli utenti nei confronti dei tuoi contenuti Web.

Con una corretta interpretazione dei dati raccolti, potrai migliorare le tue attività di web marketing e trovare ancora più clienti!

Come fare?!

Con la video-formazione gratuita di questa settimana, avrai la possibilità di guardare un estratto del mio CORSO PRATICO – TUTTO SUL WEB MARKETING, in cui spiego quali sono i principali strumenti per effettuare una corretta attività di reporting.

E in più riceverai gratuitamente il mio ebook – bestseller su AmazonL’importanza della reportistica nel Web Marketing, una guida esaustiva che ti permetterà di integrare efficacemente il tuo sistema di web marketing con un sistema di reporting accurato.

Allora, cosa aspetti? Clicca subito sul link sottostante per scaricare tutti gli omaggi!

Videoformazione + eBook ‘L’importanza della Reportistica nel web marketing’

2

Se pensi di non avere abbastanza tempo, per occuparti del reporting, ecco la soluzione che fa per te! …

… Grazie all’innovativo servizio di consulenza “Creazione di Sistemi di web marketing”, io e il mio staff siamo in grado di costruire un sistema di web marketing su misura per te, completo di CRUSCOTTO DI WEB MARKETING.

Il cruscotto è un sistema gestionale, semplice ed economico, che contiene tutte le attività di reportistica.

Tu non dovrai pensare a nulla! Saremo noi a raccogliere i dati, interpretarli e discuterli con te, per aiutarti a migliorare la tua comunicazione.

Grazie alla nostra consulenza, avrai sempre qualcuno al tuo fianco, che controllerà le tua attività di web marketing, permettendoti di risparmiare tempo e risorse!

Per avere maggiori informazioni sul cruscotto, compila gratuitamente la form al seguente link: http://www.imprenditoreitaliano.it/creazione-sistemi-di-web-marketing

E ricorda che se deciderai di usufruire del servizio, avrai ben 2 MESI DI PROVA GRATUITI!

Così potrai giudicare con mano, senza impegno d’acquisto, la qualità del nostro operato!

Ecco un esempio di cruscotto di web marketing (clicca per ingrandire):

Nella prima colonna a sinistra sono indicati i vari settori dell’attività di web marketing (Area strategica). Procedendo verso destra, sono raggruppati i vari sotto ambiti (Kpa) e gli obiettivi che debbono essere raggiunti per ognuno di essi. Se un’area è verde, si segnala che l’obiettivo è stato raggiunto, se è gialla che è stato mancato di poco e, se è rossa, che è stato completamente disatteso.

Non aspettare!

Richiedi gratuitamente maggiori informazioni su http://www.imprenditoreitaliano.it/creazione-sistemi-di-web-marketing

E se vuoi imparare a svolgere in autonomia l’attività di reporting, puoi acquistare il mio CORSO PRATICO –TUTTO SUL WEB MARKETING: 8 ore di video-formazione che ti permetteranno di diventare un esperto di web marketing a 360 gradi!

Per avere maggiori informazioni su tutti i miei corsi o per richiedere corsi personalizzati, compila gratuitamente la form al seguente link http://www.imprenditoreitaliano.it/corsi

Se poi desideri ricevere una mia consulenza privata gratuita, per migliorare o iniziare la tua attività Web Marketing, compila la form che trovi su http://www.imprenditoreitaliano.it/web-marketing/richiedi-la-nostra-consulenza-in-privato

Le 9 fasi necessarie per un efficace risanamento aziendale

Conoscere tutti gli istituti giuridici necessari in un piano risanamento aziendale e saper scegliere quali di questi siano i più opportuni è sì molto importante, ma sicuramente non sufficiente a predisporre un risanamento aziendale completo e che abbia successo.

Si tratta solamente di una delle numerosi fasi, non la prima e nemmeno l’ultima che si devono attraversare in un piano di risanamento aziendale, un piano che conduca realmente l’azienda fuori dal suo stato di crisi.

Analisi da effettuare, strategie da valutare, tempistiche entro le quali intervenire, un piano di risanamento aziendale completo ed efficace deve costituirsi di numerosissime attività e di diverse figure professionali specializzate.

Dalla mia esperienza, dopo aver affrontato situazioni di ogni genere, ho individuato 9 fasi che sono ognuna fondamentale e consequenziale all’altra. Eccole nel dettaglio:

Fase 1: Analisi delle cause della crisi;
Fase 2: Analisi dei rischi sul patrimonio dei soci e strategie di secretazione
Fase 3: Analisi delle possibilità e dei rischi di fallimento
Fase 4: Eventuale copertura e moratoria da azioni esecutive
Fase 5: Analisi delle possibilità di ottenere redditività futura
Fase 6: Scelta dello strumento giuridico per la ristrutturazione
Fase 7: Costruzione del Piano di Risanamento
Fase 8: Definizione del Crono-programma delle attività
Fase 9: L’avvio delle Trattative

Essere consapevoli di tutto questo e conoscere come muoversi all’interno di una ristrutturazione debiti è ciò che distingue UN VERO RISANATORE AZIENDALE

E se vuoi approfondire ognuna di queste fasi e capire come affrontare ogni situazione ti si ponga davanti, ti consiglio di partecipare al MASTER SULLE SOLUZIONI CRISI, che si terrà nei giorni 22-23 Dicembre a Civitanova Marche (MC)

L’evento è stato organizzato dall’ADC di Ancona, Macerata e Camerino, che ha insistito per l’organizzazione di questo Master GRATUITO nel suo territorio, 2 giornate con un programma denso e ricchissimo di contenuti, esposti in maniera chiara e con moltissimi esempi pratici, argomenti che saranno trattati da professionisti di altissimo valore a livello nazionale.

Il master ha anche ottenuto l’accreditamento di 12 CFC dall’ORDINE DEGLI AVVOCATI di Macerata e dall’ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO di Macerata, una grande occasione, quindi, anche per chi avesse ancora bisogno di crediti in questo finire d’anno…

L’ADC di Ancona, Macerata e Camerino spera in questo modo di offrire a tutta la categoria e tutti i professionisti della zona, una possibilità unica di arricchimento professionale.

Il master ha anche ottenuto l’accreditamento di 12 CFC dall’ORDINE DEGLI AVVOCATI di Macerata e dall’ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO di Macerata, una grande occasione, quindi, anche per chi avesse ancora bisogno di crediti in questo finire d’anno…

CLICCA QUI PER SCOPRIRE TUTTE LE INFO ED ISCRIVERSI AL MASTER SULLE SOLUZIONI CRISI

22-23 DICEMBRE 2014, CIVITANOVA MARCHE (MC)
presso Hotel Cosmopolitan – Via Alcide De Gasperi 2

Oltre alle info ed al programma del Master riceverai gratuitamente anche un intuitivo ‘flow-chart’ con tutte le fasi sopra elencate!

Saranno 12 ore in cui approfondirai come analizzare una crisi e le sue cause, come affrontare un tavolo di trattative con i creditori, come approfittare e sfruttare tutti quegli istituti giuridici da poco introdotti dall’ordinamento e che vengono in aiuto dell’azienda in crisi!

Dalle strategie di turnover della crisi all’ultralegalità che può terrorizzare le banche, fino ai motivi di fondo del perché preferire un 182bis al concordato preventivo, un programma denso e ricchissimo!

Oltre al sottoscritto interverranno altri stimati professionisti come l’Avv. Francesco Cacciola e l’Avv. Cristian Giampieri, specializzati in diritto bancario e analisi delle anomalie bancarie, il Dott. Claudio Calini, specializzato nelle trattative con istituti di credito, il Dott. Emilio Della Penna, specializzato nelle operazioni straordinarie d’impresa, tutti aderenti al network http://www.consulentiaziendaliditalia.it Ecco qui descritto il programma nel dettaglio:

Lunedì 22 Dicembre dalle ore 09 alle ore 13
INTERVENTO DI RISTUTTURAZIONE AZIENDALE E SOLUZIONI CRISI (Parte 1)

Relatore: Prof. Simone Brancozzi, Dott. Commercialista, esperto in Crisi Aziendali e coordinatore del network professionale http://www.consulentiaziendaliditalia.it

Contenuti:
– FASE 1: Analisi delle Crisi e strategie di secretazione del patrimonio
– FASE 2: Analisi dei rischi del patrimonio dei soci
– FASE 3:Analisi delle possibilità e dei rischi di fallimento
– FASE 4: Eventuale copertura e moratoria da azioni esecutive

Lunedì 22 Dicembre dalle ore 14.30 alle ore 16.30
ANALISI DELLE ANOMALIE BANCARIE E DELLE CARTELLE EQUITALIA (Case Histories e orientamenti giurisprudenziali recenti)

Relatori:
– Francesco Cacciola, Avv. Iscritto al Foro di Salerno, esperto di diritto bancario ed analisi delle anomalie bancarie, appartenente al network professionale http://www.consulentiaziendaliditalia.it
– Cristian Giampieri, Avv. Iscritto al Foro di Ancona, esperto di diritto bancario ed analisi delle anomalie bancarie, aderente al network professionale http://www.consulentiaziendaliditalia.it

Lunedì 22 Dicembre dalle ore 16.30 alle ore 18.30
INTERVENTO DI RISTUTTURAZIONE AZIENDALE E SOLUZIONI CRISI (Parte 2)

Relatore:Prof. Simone Brancozzi

Contenuti:
– FASE 5: Analisi delle possibilità di ottenere redditività futura
– FASE 6: Scelta dello strumento giuridico per la ristrutturazione (art. 67 l.f., art.182bis l.f., art. 161 l.f.)
– FASE 7: Costruzione del Piano di Risanamento
– FASE 8: Definizione del Crono-programma
– FASE 9: L’avvio delle Trattative

Martedì 23 Dicembre dalle ore 9.00 alle ore 11.30
AFFITTO D’AZIENDA, IL CONFERIMENTO, LA SCISSIONE E LA CANCELLAZIONE COME STRUMENTI GIURIDICI PER LA SOLUZIONE DELLE CRISI

Relatori:
– Dott. Claudio Calini, Dott. Commercialista iscritto all’ODCEC di Brescia, specializzato nelle trattative con istituti di credito, aderente al network professionale http://www.consulentiaziendaliditalia.it
– Dott. Emilio Della Penna, Dott. Commercialista iscritto all’ODCEC di Napoli, specializzato nelle operazioni straordinarie d’impresa, aderente al network professionale http://www.consulentiaziendaliditalia.it
– Prof. Simone Brancozzi

Contenuti:
– L’affitto d’azienda, conferimento e scissione (Prof. Simone Brancozzi)
– La cancellazione della società (Dott. Claudio Calini)
– Trattative con istituti di credito (Dott. Claudio Calini)

Martedì 23 Dicembre dalle ore 11.30 alle ore 13.00
CASE HISTORIES DI RISANAMENTO AZIENDALE

Relatore:Prof. Simone Brancozzi

Dal programma ti sarai reso conto della ricchezza professionale che acquisirai partecipando al Master…

Conferma, allora, la tua partecipazione GRATUITA compilando il form che trovi al seguente link: http://www.imprenditoreitaliano.it/master-in-soluzioni-crisi-civitanova-marche

Sai esattamente quanto sta guadagnando la tua impresa?

La prima domanda che faccio ad un imprenditore che mi contattata per richiedere la mia consulenza è ‘ Sai con esattezza quanta redditività sta generando la tua azienda?’.

E tu? Sai rispondere a questa semplice domanda?

È un dato facile da ricavare, che ti permette di sapere con sicurezza, in ogni istante, se stai guadagnando o perdendo. Ma moltissimi imprenditori lo ignorano e continuano a gestire la loro azienda ‘navigando a vista’, con i rischi che ne comporta…

VIDEOFORMAZIONE TUTORAGGIO AZIENDALE + EBOOK “GESTIRE L’AZIENDA CON IL MARGINE DI CONTRIBUZIONE E IL BREAK EVEN POINT ” GRATIS PER TE- CLICCA QUI!

news

Il metodo più rapido, semplice ed economico per sapere se l’azienda sta producendo ricchezza è calcolare il Margine di Contribuzione (MDC).

Per questo motivo, nella VIDEFORMAZIONE gratuita di questa settimana, voglio proporti un breve video, in cui spiego con ricchezza di esempi,come si calcolano il margine di contribuzione e il break even point. Grazie a queste due grandezze, potrai conoscere con sicurezza matematica, lo stato della salute economica della tua impresa.

Il MDC è la differenza fra il prezzo di un prodotto (P) ed i costi diretti (CD):

MDC = P – CD

I costi diretti comprendono quei costi che sono sostenuti per produrre una singola unità di prodotto (ad esempio: le materie prime, le lavorazioni, le provvigioni, i trasporti, etc.).

Il margine di contribuzione rappresenta la polpa, il guadagno che si ricava dalla vendita di un singolo prodotto, al netto dei costi diretti, cioè lo scheletro. L’insieme della polpa e dello scheletro fanno il prezzo.

Naturalmente, il margine di contribuzione non esprime il reale profitto dell’imprenditore. Una parte del margine di contribuzione totale (ottenuto dalla vendita di più prodotti in un certo intervallo di tempo) serve per coprire i costi fissi dell’azienda: l’affitto del capannone, i macchinari, l’energia, la manodopera, etc.

La situazione di equilibrio fra margine di contribuzione e costi fissi è espressa dal break-even point (BEP, in italiano “punto di pareggio”),espresso dal rapporto fra costi fissi (CF) e margine di contribuzione (MDC):

BEP = CF/MDC

In poche parole, il break-even point ci indica quante unità di prodotto debbono essere vendute, affinché siano copperti i costi fissi totali.

Di conseguenza, se il margine di contribuzione è inferiore al break even point, l’azienda è in perdita; se è superiore, allora l’impresa sta generando redditività.

Può sembrare assurdo, ma sono pochissimi gli imprenditori che utilizzano il margine di contribuzione, per sapere se stanno guadagnando o perdendo.

Oltre al video, potrai scaricare gratuitamente il mio ebook, Gestire l’azienda con il margine di contribuzione e il break even point, una guida essenziale, dove rispiego con un linguaggio accessibile questi due preziosi indicatori economici.

Allora, cosa aspetti? Clicca subito sul link sottostante per scaricare tutti gli omaggi!

VIDEO FORMAZIONE + EBOOK “GESTIRE L’AZIENDA CON IL MARGINE DI CONTRIBUZIONE E IL BREAK EVEN POINT” GRATIS PER TE- CLICCA QUI!

Se poi desideri avere maggiori informazioni sul mio servizio di tutoraggio aziendale e se pensi di aver bisogno di un esperto professionista come il sottoscritto, che ti affianchi nella gestione aziendale a 360 GRADI , chiedi subito maggiori informazioni!

Compila gratuitamente la form al seguente link http://www.imprenditoreitaliano.it/tutoraggio-aziendale

E se pensi di avere dei problemi con la tua azienda, non aspettare! Richiedi adesso una consulenza GRATUITA direttamente con me su http://www.imprenditoreitaliano.it/consulenza-privato-tutoraggio

A Civitanova Marche, Master GRATUITO Soluzioni Crisi, 12 CFC per Avvocati e Cons.del Lavoro, 22-23 Dicembre

Dopo i grandissimi successi degli ultimi eventi di Napoli e Torino, con oltre 200 presenze totali, il Master sulle Soluzioni Crisi torna nelle Marche, grazie all’organizzazione dell’ADC di Ancona, Macerata e Camerino che ha voluto fortemente riproporre questo EVENTO GRATIS a Civitanova Marche (MC) nei giorni 22-23 Dicembre, presso l’Hotel Cosmopolitan in via Alcide De Gasperi 2.

L’evento è stato accreditato con 12 CFC riconosciuti dall’Ordine degli Avvocati di Macerata e dall’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Macerata, ma è rivolto anche a Commercialisti ed in generale a tutte quelle figure professionali che sono coinvolte in una crisi aziendale.

I posti all’Hotel Cosmopolitan sono limitati e per prenotarsi basta compilare il form che trovi al seguente link: http://www.imprenditoreitaliano.it/master-in-soluzioni-crisi-civitanova-marche/

Il successo del Master deriva dall’importanza dei contenuti trattati proprio in questo periodo in cui le crisi aziendali coinvolgono direttamente la sfera lavorativa di professioni come commercialisti, avvocati, consulenti del lavoro ed in generale ogni figura all’interno della sfera imprenditoriale.

Ecco perché l’ADC di Ancona, Macerata e Camerino ha insistito per l’organizzazione di questo Master Gratuito nel suo territorio, 2 giornate con un programma denso e ricchissimo di contenuti, esposti in maniera chiara e con moltissimi esempi pratici, argomenti che saranno trattati da professionisti di altissimo valore a livello nazionale.

L’ADC di Ancona, Macerata e Camerino spera infatti di offrire a tutta la categoria e tutti i professionisti della zona, una possibilità unica di arricchimento professionale.

Qui di seguito puoi leggere il programma delle due giornate nel dettaglio:

Lunedì 22 Dicembre dalle ore 09 alle ore 13
INTERVENTO DI RISTUTTURAZIONE AZIENDALE E SOLUZIONI CRISI (Parte 1)

Relatore: Prof. Simone Brancozzi, Dott. Commercialista, esperto in Crisi Aziendali e coordinatore del network professionale www.consulentiaziendaliditalia.it

Contenuti:
– FASE 1: Analisi delle Crisi e strategie di secretazione del patrimonio
– FASE 2: Analisi dei rischi del patrimonio dei soci
– FASE 3:Analisi delle possibilità e dei rischi di fallimento
– FASE 4: Eventuale copertura e moratoria da azioni esecutive

Lunedì 22 Dicembre dalle ore 14.30 alle ore 16.30
ANALISI DELLE ANOMALIE BANCARIE E DELLE CARTELLE EQUITALIA (Case Histories e orientamenti giurisprudenziali recenti)

Relatori:
Francesco Cacciola, Avv. Iscritto al Foro di Salerno, esperto di diritto bancario ed analisi delle anomalie bancarie, appartenente al network professionale www.consulentiaziendaliditalia.it
– Cristian Giampieri, Avv. Iscritto al Foro di Ancona, esperto di diritto bancario ed analisi delle anomalie bancarie, aderente al network professionale www.consulentiaziendaliditalia.it

Lunedì 22 Dicembre dalle ore 16.30 alle ore 18.30
INTERVENTO DI RISTUTTURAZIONE AZIENDALE E SOLUZIONI CRISI (Parte 2)

Relatore:Prof. Simone Brancozzi

Contenuti:
– FASE 5: Analisi delle possibilità di ottenere redditività futura
– FASE 6: Scelta dello strumento giuridico per la ristrutturazione (art. 67 l.f., art.182bis l.f., art. 161 l.f.)
– FASE 7: Costruzione del Piano di Risanamento
– FASE 8: Definizione del Crono-programma
– FASE 9: L’avvio delle Trattative

Martedì 23 Dicembre dalle ore 9.00 alle ore 11.30
AFFITTO D’AZIENDA, IL CONFERIMENTO, LA SCISSIONE E LA CANCELLAZIONE COME STRUMENTI GIURIDICI PER LA SOLUZIONE DELLE CRISI

Relatori:
Dott. Claudio Calini, Dott. Commercialista iscritto all’ODCEC di Brescia, specializzato nelle trattative con istituti di credito, aderente al network professionale www.consulentiaziendaliditalia.it
Prof. Simone Brancozzi

Contenuti:
– L’affitto d’azienda, conferimento e scissione (Prof. Simone Brancozzi)
– La cancellazione della società (Dott. Claudio Calini)
– Trattative con istituti di credito (Dott. Claudio Calini)

Martedì 23 Dicembre dalle ore 11.30 alle ore 13.00
CASE HISTORIES DI RISANAMENTO AZIENDALE

Relatore:Prof. Simone Brancozzi

Dal programma ti sarai reso conto della ricchezza professionale che acquisirai partecipando al Master…

Conferma, allora, la tua partecipazione GRATUITA compilando il form che trovi al seguente link: http://www.imprenditoreitaliano.it/master-in-soluzioni-crisi-civitanova-marche/