Caratteri speciali, il ‘sentito dire’ ed il ciclo delle 4D

Ecco cosa ho per te questa settimana:

1. Il ‘sentito dire’, per evitare spiacevoli sorprese per la tua azienda
2. Il ciclo delle 4D nell’Indagine elogiativa’
3. Caratteri speciali per una comunicazione speciale

1. Il ‘sentito dire’, per evitare spiacevoli sorprese per la tua azienda

Il “sentito dire”, è un metodo di raccolta di informazioni non sempre attendibile, ma che comunque può avere una propria validità quando si tratta di “saggiare l’aria” per capire dove tira il vento.

Prevedere la crisi dell’azienda è interesse primario dell’imprenditore, ma egli non è il solo ad essere interessato allo stato di salute della propria impresa.

Come ogni imprenditore ben sa, molti sono i soggetti terzi che hanno interesse a conoscere lo stato di salute dell’azienda: fornitori, istituti di credito, finanziatori.

A volte potrebbe bastare l’aver sentito dire che un’azienda X non paga i fornitori e/o i dipendenti da diversi mesi per fare le proprie valutazioni in relazione all’opportunità di fare affari con l’azienda in questione.

Certo però che, soprattutto dal punto di vista del titolare dell’azienda potenzialmente in crisi, affidarsi all’intuizione è piuttosto rischioso in quanto non offre garanzie.

Molti imprenditori, moltissimi, anche di non piccole dimensioni, non conoscono quegli strumenti che possono aiutarli, che possono evitare la crisi dell’azienda e il suo fallimento.

La nuova collana di eBook ‘Gestione e Soluzione della crisi aziendale’ ha come obiettivo quello di farti capire che con l’aiuto di un esperto puoi salvare la tua azienda e guidarla verso acque più sicure. L’importante è elaborare un piano completo ed efficace e avere degli obiettivi raggiungibili per cui ricominciare a lottare insieme.

I primi due volumi, ‘Le crisi d’impresa: analisi e cause’ e ‘La previsione della crisi aziendale’ li trovi già su Amazon, clicca qui per scaricarli: http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone+Brancozzi&search-alias=digital-text

E se la tua azienda è in sofferenza, se si trova in crisi di liquidità, se i debiti con fornitori ed erario ti attanagliano o anche se solamente inizi a percepire i primi sentori della crisi richiedi tutte le informazioni sul servizio Ristrutturazione Debiti del network www.consulentiaziendaliditalia.it, clicca qui:http://www.consulentiaziendaliditalia.it/ristrutturazione-debiti/

2. Il ciclo delle 4D nell’indagine elogiativa

L’indagine elogiativa (Appreciative Inquiry) all’interno di un’azienda serve ad attuare un cambiamento positivo.

Il presupposto fondamentale è che le organizzazioni in generale, e le aziende in particolare, non sono, nella loro essenza, dei problemi da risolvere ma, al contrario, delle entità create per rispondere alle esigenze della società.

L’Appreciative Inquiry si propone come fine quello di sfruttare i punti di forza dell’organizzazione in modo tale da rendere irrilevanti le sue debolezze

Ed all’interno dell’indagine elogiativa si colloca il cosiddetto ‘Ciclo delle 4D’:

– Scoperta (Discovery). La prima fase prevede l’identificazione del “meglio di ciò che è stato e di ciò che è” (the best of what has been and what is).

Per fare ciò l’organizzazione dovrà mobilitare tutti coloro che hanno un interesse nella stessa al fine di identificare i punti di
forza e le pratiche migliori.

– Sogno (Dream). “Che cosa il mondo vuole che diventiamo?” (what is the world calling us to become?).

Partendo dalle potenzialità individuate nella fase di scoperta, e tenendo conto delle sfide che il mondo propone, si costruisce una visione chiara e orientata ad ottenere determinati risultati.

– Disegno (Design). Creare delle proposte possibili per una organizzazione ideale, articolando un progetto di organizzazione che le persone percepiscano come utilizzabile ed evidenziare il nucleo positivo come strumento per realizzare il sogno.

– Destino (Destiny). Rafforzare la capacità positiva dell’intero sistema per consentire al sistema stesso di sostenere lo slancio verso il cambiamento positivo in corso e la migliore performance

Per conoscere come svolgere al meglio l’indagine elogiativa all’interno della tua azienda e quali sono i successivi passi acquista subito il nostro nuovo eBook ”Guida alla gestione dell’impresa del futuro’ capirai come il web marketing, la gestione dei collaboratori e il modo di innovare saranno le nuove sfide chiave da affrontare per far sì che la tua impresa possa affermarsi nei prossimi anni!

Cogli al volo dunque questa grande opportunità, clicca qui: http://www.amazon.it/Guida-gestione-dellImpresa-Futuro-ebook/dp/B00AQZE66S/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1356088072&sr=8-3

Se ti senti impreparato su questi aspetti o vuoi essere aiutato nella gestione della tua attività prova con il nostro servizio Tutoraggio Aziendale, per tutte le info clicca qui:http://www.controlloaziendale.it/servizi/tutoraggio-aziendale/

3. Caratteri speciali per una comunicazione speciale!

I caratteri “chiocciola” e “cancelletto” su Twitter vengono posizionati prima di una parola specifica, ed hanno due funzioni diverse:

‘@’ viene usato per “citare” un determinato utente all’interno di tweet. In tal modo l’utente menzionato vedrà il vostro messaggio nelle propria lista menzioni, indipendentemente dal fatto che stia “seguendo” il nostro profilo o meno.

Avendo letto il vostro tweet e sentendosi chiamato in causa l’utente citato potrebbe rispondere citando a sua volta il vostro nome utente e il messaggio apparirebbe nella vostra lista menzioni.

In entrambi i casi si tratta di un tweet comune, ma la presenza della citazione lo rende speciale, almeno per coloro che sono citati.

‘#’ , il “cancelletto”, è nato da una consuetudine all’uso da parte degli utenti Twitter. Premettendo tale carattere ad una parola la si rende automaticamente linkata, ovvero cliccabile. Cliccando su una parola linkata all’interno di Twitter otterrete tutti i tweet che contengano quella specifica parola, ordinati secondo un criterio cronologico dal più recente a quello più remoto.

Ogni parola preceduta da # prende il nome di hashtag. L’uso degli hashtag, o meglio il corretto uso degli hashtag, è fondamentale per realizzare una strategia di web marketing efficace anche mediante l’utilizzo di Twitter. Pubblicare un tweet con o senza hashtag influisce in modo significativo sulla visibilità dello stesso all’interno della comunità di Twitter.

Questi due strumenti sono fondamentali per dare la massima visibilità alla tua comunicazione!

Per sapere come come comunicare e raggiungere al meglio i vostri potenziali clienti su Twitter, ecco il nostro nuovo eBook ‘Trovare Clienti con Twitter’, acquistabile ora su Amazon.it

‘Trovare clienti su Twitter’ è il terzo volume della collana ‘Web Marketing per imprenditori e professionisti’

Se vuoi formarti sul Web Marketing acquista dunque gli eBook di Simone Brancozzi al seguente link: http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone+Brancozzi&search-alias=digital-text

Ti ricordiamo, inoltre che fino a Martedì 26 Marzo su Amazon in omaggio trovi il nostro nuovo eBook ‘Trovare clienti con Facebook’, clicca qui per scaricarlo subito Gratis:http://www.amazon.it/Facebook-marketing-imprenditori-professionisti-ebook/dp/B00BXP5POC/ref=sr_1_8?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1364043762&sr=1-8

Se vuoi far sì che nuovi clienti ti trovino qui su internet hai bisogno di un sistema professionale di web marketing e di affidarti a professionisti del settore, clicca qui:http://www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

Per imparare a sfruttare il Web Marketing e migliorare il tuo business organizziamo per te e per la tua azienda corsi e seminari, sia di gruppo che personalizzati!
Per tutte le info sui nostri corsi clicca qui:http://www.webmarketingitaliano.it/corsi-e-seminari/

E’ tutto anche per questa settimana. E mi raccomando come sempre, non esitare a rispondere a questa e-mail in qualsiasi momento.

Seguimi anche sui Social Network:

Facebook:http://www.facebook.com/pages/Simone-Brancozzi/184684151574230?fref=ts
Twitter: https://twitter.com/SimoneBrancozzi
LinkedIn: http://www.linkedin.com/profile/view?id=87172466
Google+: https://plus.google.com/u/0/105014016379687586092
Youtube: http://www.youtube.com/user/ControlloAziendale

Per qualsiasi altra informazione puoi contattarci gratuitamente ai nostri recapiti:
Brancozzi & Partners Consulting srl 0734/605020
Prof. Simone Brancozzi 335/7589095
N° verde 800135806
Email: info@controlloaziendale.it
Siti web:

www.simonebrancozzi.com
www.controlloaziendale.it
www.webmarketingitaliano.it
www.consulentiaziendaliditalia.it
www.mioebook.com