LEGGE DI STABILITA’ 2016: sintesi delle novità fiscali

Spazio dedicato al Dott. Marco Ansaldi – Studio Ansaldi & Associati, referente del network www.consulentiaziendaliditalia.it per la provincia di Cuneo.

In data 22 dicembre 2015 il Senato ha votato la fiducia posta dal Governo sul testo della Legge di Stabilità 2016 che diventa quindi definitivo; per l’entrata in vigore delle norme si attende ora la pubblicazione in Gazzetta ufficiale che renderà operative le disposizioni a partire del 1.1.2016.

Molte le novità introdotte; sul fronte della tassazione immobiliare, di rilievo l’esenzione IMU sui terreni agricoli, nonché l’esenzione TASI per la prima casa, la riduzione del 50% della base imponibile IMU per gli immobili dati in comodato d’uso a figli o genitori e l’introduzione di norme per favorire la locazione finanziaria di immobili adibiti aduso abitativo.

In materia Iva viene istituita una nuova aliquota ridotta IVA al 5%, cui sono assoggettate le prestazioni socio-sanitarie ed educative rese da cooperative sociali e loro consorzi.

Sul fronte delle imprese si segnala la riduzione dell’aliquota IRES che passerà dal 27,5 al 24% a partire dall’anno 2017; un bonus del 140% sugli ammortamenti fiscali connessi agli investimenti in macchinari ed attrezzature; la proroga dei termini per la rivalutazione di quote e terreni da parte delle persone fisiche, con raddoppio dell’aliquota della relativa imposta sostitutiva; la riapertura della possibilità di rivalutare i beni d’impresa e le partecipazioni.

Di seguito presentiamo una sintesi delle novità fiscali che interessano le imprese ed i contribuenti.
Clicca qui per continuare a leggere: legge-di-stabilita-2016-sintesi-delle-novita-fiscali.pdf

Connection economy, ecco per te il primo capitolo GRATIS

libro-webmarketing-connectioneconomy-per-webI diversi cambiamenti avvenuti in ambito scientifico, sociale ed economico hanno evidenziato la vera sostanza del mondo: il mutamento. Tutto scorre, tutto cambia. L’uomo deve essere pronto in ogni istante ad affrontare l’imprevedibile.

Il presente è questo: è finito un ciclo economico e ne sta ripartendo un altro, più potente, più veloce, pieno di straordinarie possibilità. Se vogliamo cogliere queste possibilità, dobbiamo cambiare, stravolgere le nostre vite e – ancor prima – il nostro lavoro. Nel futuro, tutto dipenderà dalle connessioni, cioè dalle relazioni fra persone, oggetti, idee, che riusciremo ad instaurare.

Il futuro prende il nome di Connection Economy ed è proprio questa l’oggetto del mio libro (leggi il primo capitolo gratis http://connectioneconomy.it/wp-content/uploads/2015/12/primo_capitolo_libro_2.pdf)

Esso si divide in due parti: nella prima spiego cos’è la Connection Economy, come si distingue dal passato, su cosa si fonda, quali sono le tendenze che la caratterizzano e come influenzerà la società. Nella seconda, descrivo il funzionamento di un sistema di web marketing, strumento indispensabile per garantire nella Connection Economy prosperità, serenità e lunga vita alla tua azienda/attività.

Non si tratta di un manuale tecnico-operativo, ma di un’introduzione generale pensata appositamente per chi si avvicina per la prima volta al web marketing.

Tutti noi sappiamo che il mondo non può fermarsi e per questo dobbiamo affrontarlo. Dobbiamo prendere in mano le redini della nostra vita e non accontentarci di una precarietà sopportabile. Dobbiamo vivere, non sopravvivere; e per vivere dobbiamo cambiare le nostre abitudini.

Se vuoi essere il protagonista del tuo futuro, leggi il mio manuale!
Puoi acquistarlo qui http://connectioneconomy.it/ al prezzo di 29,00 € per la versione cartacea, o al prezzo di 20,00 € per la versione ebook (5 € saranno devoluti a scopi benefici al progetto di Padre Giobbe per la costruzione di un pozzo per la raccolta dell’acqua http://www.grottese.it/un-pozzo-per-padre-giobbe/).

Ti aiuterò a capire che non serve a nulla rimpiangere i bei tempi andati e che ciò che stiamo vivendo, se affrontato nel giusto modo, sarà solo l’inizio di un’epoca migliore, l’autentica età dell’oro.