Entry with Post Format “Video”

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo.

Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a, tellus.

 

Continua a leggere

Ristrutturare l’azienda è possibile se in futuro si prospetta redditività


Nell’ultimo video di quest’anno, approfittando per augurarti Buon Natale e buone Feste, parliamo nuovamente di ristrutturazione del debito, o ristrutturazione aziendale.

Come già detto più volte la riforma delle legge fallimentare del 2006 rende oggi possibile l’attuazione di alcune strategie che favoriscono il salvataggio delle Aziende: sostanzialmente il favor legis (cioè il favore della legge) viene spostato dai creditori all’azienda, cioè non si tutelano i creditori ma si tutela l’azienda.

Per approfondire e saperne molto di più guarda allora il video al seguente link: http://soluzionicrisiaziendali.it/videoformazione/

L’azienda è oggi tutelata dall’introduzione di istituti come il piano di risanamento attestato (ex articolo 67) gli accordi di ristrutturazione dei debiti (ex art.182bis), il concordato preventivo (ad esempio con l’art. 161 comma 6)… e tutta una serie di strategie che aiutano a risolvere la situazione di crisi aziendale, in particolare la crisi finanziaria.

Ma in tutta questa tematica, detto questo, c’è un problema fondamentale: per riuscire a risanare un’azienda c’è bisogno di una situazione aziendale futura che produca reddito, ma che soprattutto che produca cash flow per pagare la ristrutturazione.

Sostanzialmente se noi non abbiamo un’azienda che in futuro ha possibiltà di produrre reddito e cash flow è inutile oggi avventurarsi in una ristrutturazione del debito, perchè faremo un danno maggiore dei benefici che potremmo ottenere: conviene molto di più gestire la liquidazione e la fase di chiusura dell’azienda che fare una ristrutturazione.

Molti miei colleghi sostengono che la ristrutturazione in azienda sia possibile anche in altri casi; ad es. ultimamente ho sentito dire che la ristrutturazione è possibile quando il valore dell’indice di Altman raggiunga un certo livello (Altman è uno studioso che ha lavorato allo Z score, cioè un rating aziendale fatto da 5 indici aziendali e che dà un valore unico finale).

Nel caso in questione l’indice di Altman ha un limite clamoroso, cioè è un indice costruito su dati storici, per cui è chiaro che la storia di un’azienda mi può dire se la situazione è grave o meno, ma non mi può dire se la può risanare, perchè la decisione di risanare un’azienda non dipende dallo status quo (cioè da come è ora l’azienda), ma dipende da quello che potremo fare dopo la ristrutturazione.

Quindi la misurazione sulla possibilità della ristrutturazione non va fatto sul bilancio (cioè sulla situazione statica), ma bensì su quello che noi pensiamo di poter fare dopo la ristrutturazione.

Facciamo un esempio per capire meglio: abbiamo un’azienda decotta, un’azienda che è davvero in grave crisi di liquidità.

Se l’imprenditore si inventasse per assurdo un nuovo prodotto, un nuovo servizio, di una magicità assoluta, è chiaro che da oggi in poi avremo margini di reddito e margini per risanare l’azienda.

Il risanatore quindi non è un semplice CERTIFICATORE e GESTORE del debito ma deve possedere delle capacità che consentano uno sviluppo aziendale dell’impresa seguita quindi è chiaro come per risolvere la crisi aziendale diventa necessario affidarsi a dei professionisti che sappiano quello che c’è bisogno di fare sia sui debiti da ristrutturare ma soprattutto sulla nuova azienda per farla crescere e permettere il risanamento.

Che senso ha pagare i debiti vecchi per poi continuare a fare debiti?

Se hai bisogno di una consulenza privata, fatta da un esperto come me, Prof. Simone Brancozzi, per affrontare la crisi della tua azienda o anche se semplicemente vuoi approfondire e analizzarne la situazione, compila subito il form che trovi al seguente link: http://soluzionicrisiaziendali.it/consulenza/

Se invece vuoi approfondire in autonomia ed in poco tempo come poter gestire e risolvere una crisi aziendale, scarica subito i nostri info-ebook sulle crisi direttamente da Amazon.it, al seguente link: http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone%20Brancozzi&search-alias=digital-text

Inoltre in regalo per te trovi tutti gli abstract da scaricare gratuitamente della collana ’Gestione e Soluzionedelle Crisi Aziendali’ su www.mioebook.com

Anche per oggi abbiamo finito, rinnovandoti il mio augurio di Buon Natale e Buone Feste, ti invito a continuare a seguirmi anche nell’anno che verrà!

La guerra si scatena tra i Social: Google+ Vs. Facebook

simo-3.jpgFacebook è il peggior nemico di Google+, perché fino a due anni fa, esso dominava un settore in cui la società di Mountain View era in netto ritardo: il mondo dei social networks.

Nei prossimi anni, Google deve compiere un grande sforzo: convincere gli utenti del Web a preferire Google+ a Facebook. Non parlo solo degli utenti privati, ma – soprattutto – delle aziende e delle attività commerciali.

Oggi, infatti, quasi tutte le aziende, gli esercizi commerciali e i liberi professionisti hanno un profilo o una fan page su Facebook, dove aumentare la popolarità del proprio brand.

Facebook, inoltre, ottiene enormi incassi grazie agli annunci a pagamento, che le aziende acquistano per cercare nuovi clienti.

È naturale che Google voglia riguadagnare terreno su queste posizioni:
1. Vuole spingere le aziende in Google+ e indurle ad acquistare gli annunci a pagamento di Google (Google Adwords );
2. Vuole costruire un database di ricerca social, cioè costituito da informazioni provenienti dal proprio social network.

Google, ora come ora, indicizza le pagine web di Facebook, ma non può avere naturalmente accesso diretto ai dati raccolti da Facebook!

Google vuole sbaragliare Facebook, giocando sullo stesso terreno e ha un vantaggio costituito dal fatto che può offrire molto altro, oltre al proprio social network. Facebook è soltanto Facebook, mentre Google+ vuol dire anche Youtube, Google Search, Gmail, google Calendar, Google Drive, Google Maps, Google Local, etc.

Per le aziende, Google+ potrà essere una risorsa preziosissima, quanto a visibilità nel motore di ricerca e quanto a capacità di condividere contenuti!

Per la tua azienda devi quindi iniziare ad impostare una presenza anche su questo nuovo Social Network, fondamentale nella tua strategia di web marketing.

Per farlo ecco qui una guida pratica e completa, anche e soprattutto per i meno esperti, ‘Trovare Clienti con Google+’ in grado di istruirti e di spiegarti tutti i segreti di questo Social, clicca qui per scaricarla: http://www.amazon.it/Trovare-Clienti-marketing-imprenditori-professionisti-ebook/dp/B00DG81A34

E se vuoi un sistema completo e professionale di web marketing, fatto su misura per la tua azienda da veri esperti del settore, allora richiedi subito tutte le info sul nostro servizio Trova Clienti al seguente link: http://www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

Gestire il rapporto con il cliente non è sempre facile, l’app ti aiuta!

Quante volte ti trovi immerso nel tuo lavoro, alle prese con delle urgenti scadenze, e ti arriva la telefonata o la visita di un tuo cliente che ti chiede di poter vedere un suo documento che hai nello studio.

Sicuramente ne ha tutto il diritto, ma ti fa perdere tempo preziosissimo e magari ti rivolgi lui con sufficienza… Fai attenzione, però, basta pochissimo per incrinare un rapporto, anche solido, costruito nel tempo.

simo-2.jpgVorresti allora che il tuo cliente diventasse più autonomo nella gestione dei suoi documenti, liberandoti tempo e risorse che potresti dedicare ad attività magari più redditizie o anche al tuo tempo libero?

Per risolvere tutti questi problemi da oggi ti basta aver l’app del tuo studio!

AppStudio è l’app dedicata ai clienti degli studi commercialisti, con la quale potranno avere il tuo studio nelle loro mani, direttamente nel loro smartphone!

Potranno consultare tutti i loro documenti (e solamente quelli…), bilanci, dichiarazioni e quant’altro, semplicemente con un click. Ed inoltre, potranno ricevere le tue circolari e le tue news direttamente salvate all’interno dell’app e sempre consultabili, per rimanere costantemente in contatto con il tuo studio.

Ed il vostro rapporto e la sua fidelizzazione invece che rischiare di incrinarsi si rafforzerà ancor più!

L’App è personalizzata per il tuo Studio, anche nel nome, e utilizzabile solo dai tuoi clienti; non correrai quindi alcun rischio, poiché gestirai tu stesso ogni autorizzazione ed ogni documento all’interno di essa, grazie ad un semplicissimo pannello di amministrazione…

Per avere tutti i dettagli vai su www.appcommercialisti.it, richiedi tutte le info compilando il form sul sito e scarica gratuitamente l’eBook ‘AppStudio’, una guida a come sfruttare l’innovazione e la tecnologia di quest’app per fidelizzare i clienti dello studio.

‘AppStudio’ è in promozione fino al 31/01/2014 a soli € 399,00 , non perdere quindi questa grande occasione di averla ad un prezzo eccezionale! Contattaci subito su www.appcommercialisti.it

Più servizi ad alto valore aggiunto per i tuoi clienti, l’esternalizzazione della contabilità ti aiuta!

Il futuro del tuo studio commercialista sarà, anzi è già, di garantire ai tuoi clienti più servizi a valore aggiunto che aumentino ai loro occhi la percezione delle tue capacità professionali e la tua insostituibilità al loro fianco.

simo1.jpgIl problema del costo del lavoro non ti permette però di avere le risorse necessarie, impiegate in attività poco redditizie ed a basso valore aggiunto ma che devono essere necessariamente svolte all’interno del tuo studio.

Stiamo pensando ad esempio all’immissione della contabilità….

Ottimizzare le risorse è dunque l’aspetto cruciale per la sopravvivenza e la competitività del tuo studio. L’esternalizzazione della contabilità ti viene in aiuto.

Svolgere la tua contabilità presso una struttura esterna ti permette di liberare le tue risorse e destinarle a quelle attività che più hanno valore per il cliente, come l’analisi di bilancio e la consulenza, attività che gratificano anche maggiormente la tua professionalità.

E non solo… pensa al controllo di gestione, alla ristrutturazione debiti, al web marketing e quanti altri servizi potresti fornire ai tuoi clienti!

Esternalizzare la contabilità del tuo studio è ora possibile e in assoluta sicurezza, richiedi tutte le info sul nostro servizio su http://www.libraearies.com/esternalizzazione-contabilita/

Gli automobilisti hanno le loro app preferite.. ed i clienti di uno studio commercialista?

Per chi è alla guida ecco una serie di app di sicuro interesse ed utilità: la migliore la più ‘scaricata’ è Waze, il navigatore social, che permette agli automobilisti di segnalazioni in tempo reale e quindi permette di essere sempre aggiornati su traffico, lavori in corso, incidenti…

simo.jpgPoi c’è Ultimate Car Dock, che trasforma il display del vostro smartphone mentre siete alla guida permettendovi un più facile utilizzo del dispositivo mobile, grazie ad un’interfaccia più semplice e a comandi vocali specifici, evitando che vi distraiate mentre siete al volante…

Ed ancora l’app ‘Torque Pro’, dedicata a tutti gli appassionati di motori, un’app che rileva e vi fornisce tutti i dati tecnici della vostra auto, nei minimi dettagli!

E qual è l’app che il cliente di uno studio commercialista vorrebbe? I clienti desiderano passare meno tempo possibile dal commercialista, ma vogliono comunque essere costantemente aggiornati su ciò che si sta svolgendo per loro conto e sulle novità che coinvolgono la loro sfera professionale . E come conciliare tutte queste cose? Semplice, attraverso un app su misura per il loro smartphone!

AppStudio, ad esempio, è l’app dedicata ai clienti degli studi di commercialisti, attraverso il quale possono tenere lo studio nelle loro mani… Ma cosa significa?

Significa permettere al cliente di avere accesso in qualsiasi momento, 24 ore su 24 a tutti i suoi documenti direttamente dal proprio smartphone, significa avere un canale diretto ed immediato tra studio e cliente tramite l’invio di notifiche, messaggi, circolari.

Tutto questo fa sicuramente accrescere il valore del lavoro percepito dal cliente, che rimane in costante contatto con lo studio e non si sente preso in considerazione solamente quando ci sono tasse da pagare…

Vai su www.appcommercialisti.it e richiedi subito gratuitamente tutte le informazioni su questa applicazione creata su misura per ogni studio commercialista!