Le variabili critiche nella previsione delle crisi: variabili finanziarie di flusso

#ristrutturazionedebiti #soluzionecrisi Il controllo e l’analisi delle variabili finanziarie di flusso è la metodologia più rispondente al carattere dinamico e integrato della gestione monetaria e finanziaria d’impresa, e perciò la più raccomandabile rispetto agli obiettivi di previsione di eventuali crisi d’impresa, nei casi in cui l’area finanziaria risulta essere il comparto di gestione più critico.

Le variabili di flusso da esaminare sono:

a) i flussi di capitale circolante;

b) i flussi di cassa.

Se vuoi trovare una soluzione o semplicemente vorresti approfondire l’analisi della tua situazione con un esperto di livello assoluto nel campo delle ristrutturazione crisi, hai a disposizione uno strumento eccezionale, infatti puoi richiedere via skype, in perfetta privacy, e per almeno un’ora, una consulenza privata con il Prof. Simone Brancozzi (clicca qui per avere maggiori informazioni http://soluzionicrisiaziendali.it/consulenza/) al costo di 300,00 Euro più Iva con la clausola soddisfatti o rimborsati. Potrai chiedergli qualsiasi cosa. Non perdere l’occasione di avere un consulto che potrebbe salvare l’azienda, contattaci e prenota una consulenza privata. (clicca qui per avere maggiori informazioni http://soluzionicrisiaziendali.it/consulenza/).

Se invece vuoi approfondire in autonomia e cercare possibili soluzioni per evitare o risanare la crisi dell’azienda, allora leggi i nostri #eBook su Amazon della collana ‘Gestione e Soluzione delle Crisi Aziendali’, vai su http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone+Brancozzi&search-alias=digital-text

Per avere i conti a posto occorrono i clienti, valuta la loro soddisfazione con il #cruscottodicontrollo

C’è la percezione che per avere un’azienda in salute, basti avere i conti a posto! E questo è sbagliato.

Per avere i conti a posto occorre vendere e, per vendere…

…occorrono i CLIENTI. È utilissimo poter verificare lo stato dei rapporti fra azienda e la clientela, per vedere se i prodotti sono capaci di soddisfare le persone, per verificare se abbiamo aumentato il portafoglio clienti,per assicuraci che la nostra presenza sul mercato sia efficace, in termini di brand.

E quindi uno dei principali problemi per un’azienda sarà quello di valutare in tempo reale l’ ‘area cliente’ nella tua azienda

Con il #cruscottodicontrollo , definendo KPA (Aree Chiave) come il commissionato, la soddisfazione cliente ed il web marketing ed individuando KPI (Indicatori strategici) per ogni area come ad esempio contratti chiusi su preventivi elaborati, margine di contribuzione mensile sul commissionato ed ancora numero di lamentele del cliente finale e numero di contatti ricevuti dal web (questi sono solo alcuni degli indicatori utilizzabili), potrai avere un quadro ben dettagliato della tua area clienti, grazie a degli indicatori che ti daranno un rapido ed intuitivo stato della situazione ATTUALE, così da poter intervenire TEMPESTIVAMENTE qualora ce ne fosse bisogno!

Direttamente dagli Stati Uniti, per la prima volta qui in Italia, uno strumento che rivoluzionerà il modo di gestire la tua azienda… il CRUSCOTTO DI CONTROLLO!

Uno strumento unico nel suo genere, economico, facile da consultare ed efficace!

Nel frattempo ti lasciamo con questo video… clicca qui: www.cruscottodicontrollo.it

La reportistica del tuo sito web ti porta nuovi clienti

#webmarketing La reportistica del sito web consente di tracciare tutta l’attività che avviene all’interno di una pagina web: dalla provenienza geografica dell’utente, al browser utilizzato, alla risoluzione dello schermo, alle pagine visitate, al tempo di permanenza; solo per citare qualche esempio.

Proprio perché i dati prodotti sono così tanti, è necessario sapere che cosa si vuole ottenere dall’analisi. La risposta alla domanda “che cosa mi interessa sapere?” varia a seconda della tipologia del sito web e soprattutto a seconda dell’obiettivo della strategia di web marketing.

Solo per fare un esempio, da un tempo medio di permanenza basso potremmo dedurre che il contenuto della pagina è inadeguato e quindi adottare delle azioni correttive.

Lo strumento maggiormente utilizzato per produrre questo tipo di reportistica è Google Analytics.

La Reportistica è un’attività fondamentale all’interno della tua strategia di web marketing, assolutamente da non sottovalutare!
Se vuoi anche per la tua azienda o attività un sistema di web marketing professionale, che ti aiuti a trovare sempre nuovi clienti, allora richiedi senza impegno tutte le informazioni sul nostro servizio ‘Trova Clienti’, clicca qui: http://www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

Per imparare a gestire autonomamente le tue strategie di Web Marketing e migliorare il tuo business organizziamo per te e per la tua azienda anche corsi e seminari, sia di gruppo che personalizzati!

Per tutte le info sui nostri corsi clicca qui: http://www.webmarketingitaliano.it/corsi-e-seminari/

Se invece vuoi tutte avere subito tutte le informazioni su come comunicare e raggiungere al meglio i tuoi potenziali clienti leggi gli eBook della collana ‘Web Marketing per imprenditori e professionisti’, su Amazon, al seguente link: http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone+Brancozzi&search-alias=digital-text

La necessità di raccontare storie autentiche

Oggi le informazioni viaggiano su molteplici canali e i consumatori possono conoscere la storia dell’organizzazione da diverse fonti.

Diventa allora imprescindibile raccontare una storia aziendale autentica perché in qualunque momento ciò che abbiamo affermato può essere smentito da chiunque.

Inoltre, non ci si può più permettere di fare delle promesse e di non mantenerle o dire una cosa per poi farne un’altra: nell’era di Internet le bugie hanno le gambe corte.

I giudizi pubblicati sul web sono destinati a rimanerci se non in eterno, sicuramente per molto tempo: fate attenzione perché se qualcuno si lamenta della vostra azienda o dei vostri prodotti, ammesso che riusciate a rimediare, non potrete comunque cancellare il commento negativo a meno di non cambiare nome!

Se senti il bisogno di essere aiutato nella gestione della tua attività, se non riesci più a stare al passo con i ritmi frenetici e con il nuovo modo di fare impresa, prova con il nostro servizio Tutoraggio Aziendale, per tutte le info clicca qui: http://www.controlloaziendale.it/servizi/tutoraggio-aziendale/

Per capire ancor meglio il concetto di ‘coda lunga’ e in generale come comandare al meglio la tua impresa nel futuro, tra web marketing, gestione collaboratori ed innovazione, scarica subito il nostro eBook ‘Guida alla gestione dell’impresa del Futuro’, clicca qui http://www.amazon.it/Guida-gestione-dellImpresa-Futuro-ebook/dp/B00AQZE66S

A grande richiesta torna “L’affitto d’azienda, uno strumento straordinario contro la crisi”

A grande richiesta, visto l’enorme successo riscosso, come video-corso di questa settimana ti riproponiamo “L’AFFITTO D’AZIENDA, UNO STRUMENTO STRAORDINARIO CONTRO LA CRISI”
Scaricalo subito su http://soluzionicrisiaziendali.it/videoformazione/

In questo video corso il Prof. Brancozzi Simone ti spiegherà, SENZA PAGARE NULLA, direttamente a casa tua davanti al tuo computer uno strumento ancora poco utilizzato ma straordinario, in grado di poter dare una svolta alla crisi ed ai debiti di un’azienda… e lo farà in maniera semplice ed elementare, ma allo stesso tempo approfondita e completa, un video-corso dedicato anche e soprattutto ai meno esperti!

Se la scorsa volta ti sei perso questo appuntamento, se hai avuto problemi con la visione del video o non sei riuscito per qualsiasi motivo ad usufruirne, ecco una nuova possibilità per goderti questa interessantissima visione!

Ecco dunque per te il nostro Video della settimana SENZA PAGARE NULLA, FACILE FACILE, che puoi seguire comodamente seduto davanti al tuo computer quando vuoi tu, ma solo da oggi e fino al 23 Giugno
Clicca qui per vedere il video: http://soluzionicrisiaziendali.it/videoformazione/

Ti presentiamo qui tutti i punti che saranno trattati all’interno di questo video-corso:

Quando e perché ricorrere all’affitto d’azienda
La configurazione dell’azienda da affittare
Individuazione dei beni o del ramo aziendale
L’affitto del magazzino
La continuazione dei contratti in essere
L’affitto dell’immobile: cosa è meglio fare
I contratti di lavoro dipendenti e l’art. 2112 C.C.: le responsabilità del passaggio
La deroga dell’art. 2112 C.C.
Il ricorso alla cassa integrazione straordinaria: come deve essere richiesta
La società affittuaria e relativa compagine societaria
La congruità del canone d’affitto: criticità e proposta di determinazione
Le opportunità dei flussi di cassa dell’affitto nel 182bis o nel concordato preventivo
L’affitto d’azienda conviene solo se c’è una redditività futura…
… così che i redditi futuri potranno diventare rimborsi di debiti attuali
Ipotesi all’interno di un concordato preventivo: new. co. con stessa compagine societaria della “vecchia” con pegno di azioni della new. co.
Un video-corso gratuito per tutti, un appuntamento assolutamente da non perdere, fruibile direttamente da Youtube semplicemente compilando il form che trovi su http://soluzionicrisiaziendali.it/videoformazione/

Se vuoi trovare una soluzione o semplicemente vorresti approfondire l’analisi della tua situazione con un esperto di livello assoluto nel campo delle ristrutturazione crisi, hai a disposizione uno strumento eccezionale, infatti puoi richiedere via skype, in perfetta privacy, e per almeno un’ora, una consulenza privata con il Prof. Simone Brancozzi (clicca qui per avere maggiori informazioni) al costo di 300,00 Euro più Iva con la clausola soddisfatti o rimborsati. Potrai chiedergli qualsiasi cosa. Non perdere l’occasione di avere un consulto che potrebbe salvare la tua azienda contattaci e prenota una consulenza privata. (clicca qui per avere maggiori informazioni).

E se vuoi saperne ancora di più sulla Ristrutturazione Debiti e sulla gestione della crisi, su Amazon puoi scaricare i nostri nuovi eBook della collana ’Gestione e Soluzione delle Crisi Aziendali’, clicca qui: http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone%20Brancozzi&search-alias=digital-text

Ecco dunque per te il nostro nuovo video-corso di questa settimana, facile facile, che puoi seguire comodamente seduto davanti al tuo computer quando vuoi tu, ma solo dal 25 Maggio e fino al 31 Maggio, compilando il form che trovi su http://soluzionicrisiaziendali.it/videoformazione/

Ti ricordiamo infine i nostri nuovi eBook della collana ‘Web Marketing per imprenditori e professionisti’, che puoi scaricare direttamente su Amazon al seguente link: http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone%20Brancozzi&search-alias=digital-text

Puntare al web marketing come fa Coca Cola, monitorare l’efficienza dei collaboratori e fare attenzione allo ‘squilibrio patrimoniale’

Ecco che cosa ho per te questa settimana:

Anche Coca Cola punto tutto sul Web Marketing!
Analizza e migliora l’efficienza dei tuoi collaboratori con il #cruscottodicontrollo
Le crisi aziendali dovute a ‘squilibrio patrimoniale’

1. Anche Coca Cola punto tutto sul Web Marketing!

Wendy Clark è il direttore marketing niente di meno che della Coca Cola, una manager innovativa che punta fortemente sul web marketing e sulla comunicazione tramite i nuovi media, convinta che la nuova frontiera sia Facebook (Dove Coca Cola conta oltre 55 milioni di fan!) e gli altri maggiori Social Network del web, Twitter su tutti!

Addirittura, il reparto marketing della multinazionale americana più famosa nel mondo stima che un fan su Facebook ha dieci volte in più la possibilità di acquistare una lattina di Coca Cola rispetto ad un ‘non fan’

I social network, oltre a rappresentare la più importante novità in fatto di comunicazione degli ultimi anni, consentono di mantenere o di promuovere un brand senza spendere cifre esorbitanti in pubblicità.

Ed è per questo che sono diventati e diverranno sempre più uno strumento indispensabile per l’azienda, anche per le piccole imprese!

Se vuoi anche per la tua azienda o attività un sistema di web marketing professionale, che ti aiuti a trovare sempre nuovi clienti, allora richiedi senza impegno tutte le informazioni sul nostro servizio ‘Trova Clienti’, clicca qui:http://www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

Per imparare a gestire autonomamente le tue strategie di Web Marketing e migliorare il tuo business organizziamo per te e per la tua azienda anche corsi e seminari, sia di gruppo che personalizzati!

Per tutte le info sui nostri corsi clicca qui:http://www.webmarketingitaliano.it/corsi-e-seminari/

Se invece vuoi tutte avere subito tutte le informazioni su come comunicare e raggiungere al meglio i tuoi potenziali clienti leggi gli eBook della collana ‘Web Marketing per imprenditori e professionisti’, su Amazon, al seguente link:http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone+Brancozzi&search-alias=digital-text

2. Analizza e migliora l’efficienza dei tuoi collaboratori con il #cruscottodicontrollo

Con il #cruscottodicontrollo puoi valutare la reale efficienza dei tuoi dipendenti e collaboratori, capire se veramente rendono quanto valgono e migliorare le strategie per ottenere il massimo dal tuo personale!

E tutto questo è possibile con il #cruscottodicontrollo e con l’aiuto di un consulente che ti guidi nel definire gli indicatori strategici della tua azienda per quest’area, in modo da poter sempre tenere sotto controllo questi aspetti in modo semplice ed economico

Direttamente dagli Stati Uniti, per la prima volta qui in Italia, uno strumento che rivoluzionerà il modo di gestire la tua azienda… il CRUSCOTTO DI CONTROLLO!

Uno strumento unico nel suo genere, economico, facile da consultare ed efficace!

Nel frattempo ti lasciamo con questo video… clicca qui: www.cruscottodicontrollo.it

3. Le Crisi aziendali dovute a ‘squilibrio patrimoniale’

Gli eccezionali oneri sostenuti dalle aziende che versano nella situazione di squilibrio finanziario derivano, oltre che, dall’entità dell’indebitamento, anche dal suo elevato costo.

In particolare, gli oneri finanziari supportati dall’azienda non sono allineati agli oneri sostenuti dai concorrenti; pertanto, in periodi di congiuntura favorevole, quando le aziende sane guadagnano largamente, l’azienda squilibrata mantiene a malapena il pareggio mentre, non appena la congiuntura diventa negativa e le aziende migliori vedono sensibilmente ridotti i loro risultati, l’azienda squilibrata subisce fatalmente serie perdite economiche che deteriorano ulteriormente le sue condizioni finanziarie.

L’accumulazione di perdite e l’accentuarsi degli squilibri pongono l’azienda nell’impossibilità di reagire.

Se le perdite continuano, è quasi ovvio che l’azienda precipiti in condizioni d’insolvenza. Questa successione di eventi porta ad identificare, negli squilibri finanziari, la causa tipica della crisi.

Se vuoi trovare una soluzione o semplicemente vorresti approfondire l’analisi della tua situazione con un esperto di livello assoluto nel campo delle ristrutturazione crisi, hai a disposizione uno strumento eccezionale, infatti puoi richiedere via skype, in perfetta privacy, e per almeno un’ora, una consulenza privata con il Prof. Simone Brancozzi (clicca qui per avere maggiori informazioni http://soluzionicrisiaziendali.it/consulenza/) al costo di 300,00 Euro più Iva con la clausola soddisfatti o rimborsati. Potrai chiedergli qualsiasi cosa. Non perdere l’occasione di avere un consulto che potrebbe salvare la tua azienda contattaci e prenota una consulenza privata. (clicca qui per avere maggiori informazioni http://soluzionicrisiaziendali.it/consulenza/).

Se invece vuoi approfondire in autonomia l’argomento del ‘Turnaround’ ed in generale come poter risollevare e salvare l’azienda da una situazione di crisi, allora leggi i nostri eBook su Amazon della collana ‘Gestione e Soluzione delle Crisi Aziendali’, vai su http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone+Brancozzi&search-alias=digital-text

E’ tutto anche per questa settimana. E mi raccomando come sempre, non esitare a rispondere a questa e-mail in qualsiasi momento.

Seguimi anche sui Social Network:

Facebook: http://www.facebook.com/pages/Simone-Brancozzi/184684151574230?fref=ts
Twitter: https://twitter.com/SimoneBrancozzi
LinkedIn: http://www.linkedin.com/profile/view?id=87172466
Google+: https://plus.google.com/u/0/105014016379687586092
Youtube: http://www.youtube.com/user/ControlloAziendale

Per qualsiasi altra informazione puoi contattarci gratuitamente ai nostri recapiti:
Brancozzi & Partners Consulting srl 0734/605020
Prof. Simone Brancozzi 335/7589095
N° verde 800135806
Email: info@controlloaziendale.it
Siti web:

www.simonebrancozzi.com
www.controlloaziendale.it
www.cruscottodicontrollo.it
www.webmarketingitaliano.it
www.consulentiaziendaliditalia.it
www.mioebook.com

La diversificazione per acquisizione nel turnaround

#ristrutturazionedebiti Tra le strategie per attuare il ‘Turnaround’, ovvero il recupero dalla perdita all’utile di esercizio, vi è senz’altro la diversificazione per acquisizione.

Le acquisizioni consentono di avere accesso a diversi mercati, prodotti, tecnologie e capacità manageriali. L’acquisizione se ben studiata, consente ad un’azienda di riequilibrare in un sol colpo la sua situazione economica; è, inoltre, un’operazione meno rischiosa e più rapida di tutti quei provvedimenti che fanno esclusivo ricorso alle risorse interne dell’azienda.

Ecco l’elenco degli obiettivi che si possono conseguire attraverso l’acquisizione di nuove imprese:

1. Miglioramento dell’attività;

2. Cambiamento del profilo aziendale;

3. Miglioramento della struttura operativa manageriale;

4. Difesa da possibili scalate della concorrenza.

Sicuramente, gli obiettivi più importanti di un’acquisizione sono i primi due.

Se vuoi trovare una soluzione o semplicemente vorresti approfondire l’analisi della tua situazione con un esperto di livello assoluto nel campo delle ristrutturazione crisi, hai a disposizione uno strumento eccezionale, infatti puoi richiedere via skype, in perfetta privacy, e per almeno un’ora, una consulenza privata con il Prof. Simone Brancozzi (clicca qui per avere maggiori informazioni http://soluzionicrisiaziendali.it/consulenza/) al costo di 300,00 Euro più Iva con la clausola soddisfatti o rimborsati. Potrai chiedergli qualsiasi cosa. Non perdere l’occasione di avere un consulto che potrebbe salvare la tua azienda contattaci e prenota una consulenza privata. (clicca qui per avere maggiori informazioni http://soluzionicrisiaziendali.it/consulenza/).

Se invece vuoi approfondire in autonomia l’argomento del ‘Turnaround’ ed in generale come poter risollevare e salvare l’azienda da una situazione di crisi, allora leggi i nostri #eBook su Amazon della collana ‘Gestione e Soluzione delle Crisi Aziendali’, vai su http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone+Brancozzi&search-alias=digital-text

la ‘coda lunga’, per emergere dal mercato concorrenziale

Non sempre la scelta più azzeccata è quella di produrre e vendere i prodotti più richiesti.
http://www.controlloaziendale.it/servizi/tutoraggio-aziendale
Se è vero infatti che un elevato numero di persone desidera acquistare un determinato prodotto, è altrettanto vero che molte altre persone cercano prodotti diversi: per 100 persone che comprano un SUV metallizzato ce ne sono 20 che vogliono acquistare una cabriolet rossa, 10 una station-wagon bianca, 30 un pick-up blu, 15 un fuoristrada color magenta, e così via fino a 100 e oltre.

Potete decidere di produrre e vendere il prodotto che tutti vogliono, ma in questo caso vi troverete in un mercato fortemente concorrenziale; oppure decidere di avere una ‘coda lunga’.

Se senti il bisogno di essere aiutato nella gestione della tua attività, se non riesci più a stare al passo con i ritmi frenetici e con il nuovo modo di fare impresa, prova con il nostro servizio Tutoraggio Aziendale, per tutte le info clicca qui: http://www.controlloaziendale.it/servizi/tutoraggio-aziendale/

Per capire ancor meglio il concetto di ‘coda lunga’ e in generale come comandare al meglio la tua impresa nel futuro, tra web marketing, gestione collaboratori ed innovazione, scarica subito il nostro eBook ‘Guida alla gestione dell’impresa del Futuro’, clicca qui http://www.amazon.it/Guida-gestione-dellImpresa-Futuro-ebook/dp/B00AQZE66S

Trasformare i tuoi contatti in cont(R)atti, un’accurata opera di CRM (Customer Relationship Management)…

Dal contatto al cont(R)atto manca un R. Il suo inserimento non dipende dal web marketing, ma dal CRM. Il contatto va richiamato (Recall), va pianificata una visita, l’invio di un preventivo, una successiva chiamata o visita. Troppe volto durante la mia esperienza di consulente ho visto contatti lasciati morire senza nemmeno rispondere. In tali situazioni aver fatto web marketing si rileva devastante e controproducente. Infatti invece di generare passa parola positivo si amplifica la voce di disappunto di coloro che volevano informazioni e che non le hanno ricevute provocando uno scadimento dell’immagine aziendale o del professionista.

Inoltre un’adeguata attività di CRM permette di fidelizzare il cliente per massimizzare le opportunità di business.

Il CRM vi consente di creare, sviluppare, mantenere e ottimizzare relazioni proficue tra i clienti e l’azienda mediante la comprensione dei loro desideri e dei loro bisogni.

Se vuoi trovare sempre nuovi contatti e trasformarli in veri contratti, allora hai bisogno di un professionale sistema di web marketing e di una assistenza continua e qualificata. Per scoprire il nostro innovativo servizio ‘Trova Clienti’ vai su http://www.controlloaziendale.it/servizi/trova-clienti/

Per imparare a gestire autonomamente le tue strategie di Web Marketing e migliorare il tuo business organizziamo per te e per la tua azienda anche corsi e seminari, sia di gruppo che personalizzati!

Per tutte le info sui nostri corsi clicca qui: http://www.webmarketingitaliano.it/corsi-e-seminari/

Per scoprirne tutti i segreti e sfruttare il web marketing per la tua attività leggi tutti i nostri eBook della collana ‘Web Marketing per Imprenditori e Professionisti su http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Simone%20Brancozzi&search-alias=digital-text

I segreti di Starbucks faranno successo anche in Italia?

“Un brand deve essere come un ponte di cui il consumatore si può fidare”, sono le parole di Howard Schultz, presidente di Starbucks, la più grande catena di caffetteria del mondo, che ha deciso di aprire anche qui in Italia, la patria del caffè, dove sono convinti che anche qui la gente farà la fila per pagare 5€ per un caffè americano. Perché direte voi? E’ per caso un folle costui?
www.simonebrancozzi.com
Perché da Sturbucks non si va semplicemente per un caffè, ma si va per trascorrere 2-3 ore del proprio tempo, sia tra amici sia anche solo per lavorare, e lo si fa dinanzi al ‘proprio’ caffè…

‘Proprio’, perché il cliente si sente come a casa sua, libero di potersi muovere e comportarsi come preferisce. Spazi, confort, bagni, fasciatoi, wi-fi gratuita, qualità dei prodotti serviti, tutti fattori fondamentali che troppo spesso si trascurano ma che contribuiscono enormemente alla fidelizzazione del cliente.

Perché Starbucks lavora con umiltà, vero credo della compagnia, sullo sviluppo del proprio brand e del proprio servizio, sulla fidelizzazione del cliente ogni giorno sempre più, creando un legame indissolubile con i propri consumatori, che sono felici di pagare 5€ per un caffè…

Allora anche tu devi puntare a rafforzare il tuo brand, a creare un’immagine ben precisa della tua azienda, a far sì che il cliente possa ‘attraversare il ponte senza paure’ e per farlo hai bisogno di strumenti adatti e di una consulenza professionale, esperta e qualificata al tuo fianco. Vai allora su www.simonebrancozzi.com