Recruiting has begun

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem.

Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim.

Continua a leggere

Pensiero creativo, Tribù digitali e rischio d’insolvenza

Ecco cos’ho per te questa settimana:

1. L’innovazione ed il pensiero creativo
2. Affrontare la crisi troppo tardi vuol dire insolvenza!
3. Nuovi clienti per la tua azienda nelle nuove tribù digitali

1. L’ innovazione ed il pensiero creativo

Per creare qualcosa di nuovo l’uomo si affida a due qualità proprie della sua specie: ragione e fantasia. Ecco, ciò che dovete imparare a fare, ammesso che non lo sappiate fare già, è utilizzare ragione e fantasia per produrre qualcosa di nuovo, di originale, qualcosa che prima non c’era, semplicemente perché nessuno ci aveva mai pensato.

Il pensiero creativo, che potremmo definire come una sintesi di ragione e fantasia, si serve di elementi che già esistono combinandoli in modo nuovo ed originale per produrre qualcosa che prima non esisteva.

Si tratta di una modalità di pensiero che nasce da una costante e feconda interazione tra gli emisferi destro e sinistro del nostro cervello, laddove l’emisfero destro è prevalentemente preposto alle attività emotivo-creative, mentre quello sinistro è maggiormente orientato a quelle logico-razionali.

Il mondo è cambiato per cui è cambiato il modo di gestire la tua impresa! Con il nuovo eBook ‘Guida alla gestione dell’impresa del futuro’ capirai come il web marketing, la gestione dei collaboratori e il modo di innovare saranno le nuove sfide chiave da affrontare per far sì che la tua impresa possa affermarsi nei prossimi anni!

Cogli al volo dunque questa grande opportunità, clicca qui: http://www.amazon.it/Guida-gestione-dellImpresa-Futuro-ebook/dp/B00AQZE66S/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1356088072&sr=8-3

Se ti senti impreparato su questi aspetti o vuoi essere aiutato nella gestione della tua attività prova con il nostro servizio Tutoraggio Aziendale, per tutte le info clicca qui:http://www.controlloaziendale.it/servizi/tutoraggio-aziendale/

2. Affrontare la crisi troppo tardi vuol dire insolvenza!

Se la crisi è affrontata nel primo stadio, quando ancora cioè, non ha generato perdite economiche, sarà più facile rimediare.

La difficoltà in proposito è, spesso, l’individuazione della crisi, cioè dei sintomi che la caratterizzano e che preparano la seconda fase, quella delle perdite.

In questa fase le riserve aziendali si erodono gradualmente e con una velocità che varia secondo i casi.

Si ha un depauperamento le cui manifestazioni formali sono: l’assorbimento delle riserve di bilancio e di quote del capitale, l’erosione della liquidità, l’appesantimento dei debiti, la riduzione delle risorse destinate a funzioni essenziali (quella della ricerca, del marketing, dell’addestramento …), l’impossibilità di distribuire dividendi e così via. L’arresto delle crisi in questo stadio è più difficile.

Le difficoltà sono proporzionate in funzione del quadro di deterioramento cui il sistema è pervenuto, cioè, in sostanza, mutano secondo l’entità e la durata delle perdite subite.

Ed oltre un certo limite, esplode l’insolvenza!

Ecco per te in anteprima il nostro nuovissimo eBook ‘Le crisi d’impresa: analisi e cause’, per scaricare l’eBook gratuitamente da Amazon.it clicca qui: http://www.amazon.it/Le-crisi-dImpresa-analisi-ebook/dp/B00BHMC6JS/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1361346231&sr=8-1

Ti ricordiamo che fino a domani 25 Febbraio l’e-book è assolutamente gratuito!!!

Da Martedì 26 Febbraio l’eBook sarà acquistabile al prezzo di soli € 9.99! Non perdere dunque questa incredibile occasione di averlo GRATIS!!!

E se la tua azienda è in sofferenza, se si trova in crisi di liquidità, se i debiti con fornitori ed erario ti attanagliano o anche se solamente inizi a percepire i primi sentori della crisi richiedi tutte le informazioni sul servizio Ristrutturazione Debiti del network www.consulentiaziendaliditalia.it, clicca qui: http://www.consulentiaziendaliditalia.it/ristrutturazione-debiti/

3. Nuovi clienti per la tua azienda nelle nuove tribù digitali

‘Le persone si aggregano intorno ad interessi comuni perché vogliono condividere tali interessi con altre persone che essi riconoscono come propri simili. Ora come allora si formano delle tribù.

Le nuove tribù sono delle tribù digitali, che si formano e prosperano nella rete grazie all’uso dei cosiddetti canali informali o social network, come Facebook o Twitter.

Le tribù digitali funzionano poi secondo il concetto di viralità, cioè in base ad un meccanismo, tipico delle comunità virtuali, in cui ogni membro di una certa tribù è portato a condividere le informazioni con tutti i membri della sua tribù.

Ed è proprio qui che interviene il web marketing che intercetta l’interesse delle tribù e sfrutta la necessità di condivisione per diffondere il proprio messaggio utilizzando gli stessi canali informali utilizzati dalle tribù.’

Nuovo estratto dal nostro eBook ‘L’era del Web Marketing e la fine delle 4P’, primo volume della collana ‘Web Marketing per Imprese e Professionisti’ .

All’interno di questo primo volume, che ti ricordiamo puoi scaricare direttamente su Amazon.it (a questo link: http://www.amazon.it/marketing-delle-imprenditori-professionisti-ebook/dp/B00A7XIENA) , andremo alla scoperta di tutti gli aspetti fondamentali che legano il nuovo mercato, il nuovo modo di fare business, il nuovo modo di vendere i propri prodotti con le moderne tecniche di web marketing. In poche parole il NUOVO MARKETING.

Se vuoi far sì che le tribù digitali della rete ti trovino qui su internet hai bisogno di un sistema professionale di web marketing e di affidarti a professionisti del settore, clicca qui: http://www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

Per imparare a sfruttare il Web Marketing e migliorare il tuo business organizziamo per te e per la tua azienda corsi e seminari, sia di gruppo che personalizzati!
Per tutte le info sui nostri corsi clicca qui: http://www.webmarketingitaliano.it/corsi-e-seminari/

Cultura degli alibi, crisi di inefficienza e Web marketing contro Pubblicità

Ecco cos’ho per te questa settimana:

1. Web Marketing vs Pubblicità
2. La cultura degli alibi nei vostri collaboratori
3. L’analisi della crisi aziendale: la crisi di inefficienza

1. Web Marketing vs pubblicità

‘Realizzare un video promozionale e postarlo su youtube richiede un modesto investimento, soprattutto se lo si paragona a quello necessario per acquistare spazi pubblicitari su riviste o in televisione, e la sua diffusione, a differenza dei mezzi di comunicazione tradizionali, è planetaria.
Ma qui non si tratta solo di costi e di diffusione; si tratta di strategia. Solo 10 anni fa la pubblicità tradizionale generava l’85% degli introiti delle aziende, mentre oggi ben il 50% proviene da canali extra televisivi e tra questi non si può dire che la carta stampata faccia la parte del leone come succedeva solo fino a pochi anni fa.’
Nuovo estratto dal nostro eBook ‘L’era del Web Marketing e la fine delle 4P’, primo volume della collana ‘Web Marketing per Imprese e Professionisti’ .
All’interno di questo primo volume, che ti ricordiamo puoi scaricare direttamente su Amazon.it (a questo link: http://www.amazon.it/marketing-delle-imprenditori-professionisti-ebook/dp/B00A7XIENA) , andremo alla scoperta di tutti gli aspetti fondamentali che legano il nuovo mercato, il nuovo modo di fare business, il nuovo modo di vendere i propri prodotti con le moderne tecniche di web marketing. In poche parole il NUOVO MARKETING.
Se vuoi andare oltre la semplice pubblicità , se vuoi che i tuoi clienti ti trovino qui su internet hai bisogno di un sistema professionale di web marketing e di affidarti a professionisti del settore, clicca qui: http://www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

2. La cultura degli alibi nei vostri collaboratori

L’alibi è una scusa, un pretesto che consente alle persone che dovrebbero svolgere un certo lavoro o raggiungere un determinato obiettivo, di spostare la responsabilità per il mancato raggiungimento dell’obiettivo o per l’insuccesso dalle proprie azioni alle circostanze esterne o, come vedremo, alle azioni di altri.
Certo l’alibi è un meccanismo comodo quando si tratta di giustificare l’inadeguatezza del proprio operato. Disgraziatamente però, è anche facile da smascherare e assolutamente deleterio in qualsiasi contesto e, in particolare, in un contesto lavorativo.
Se ciascuno dei vostri collaboratori potesse legittimamente giustificare le proprie inefficienze dando la colpa alle circostanze sfavorevoli, la vostra azienda fallirebbe sicuramente.
Il mondo è cambiato per cui è cambiato il modo di gestire la tua impresa! Con il nuovo eBook ‘Guida alla gestione dell’impresa del futuro’ capirai come il web marketing, la gestione dei collaboratori e il modo di innovare saranno le nuove sfide chiave da affrontare per far sì che la tua impresa possa affermarsi nei prossimi anni!
Cogli al volo dunque questa grande opportunità, clicca qui:http://www.amazon.it/Guida-gestione-dellImpresa-Futuro-ebook/dp/B00AQZE66S/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1356088072&sr=8-3
Se ti senti impreparato su questi aspetti o vuoi essere aiutato nella gestione della tua attività prova con il nostro servizio Cruscotto di Controllo, per tutte le info clicca qui: http://www.controlloaziendale.it/servizi/cruscotto-di-controllo/

3. L’analisi della crisi aziendale: la crisi di inefficienza

Siamo presenti di fronte ad una crisi d’inefficienza quando uno o più settori dell’attività, operano con rendimenti non in linea con quelli dei concorrenti. L’area nella quale tale situazione si manifesta con più evidenza, è quella produttiva.
Le ragioni che determinano un livello dei costi superiore alla media del settore, o comunque, superiore rispetto alle migliori aziende concorrenti sono molte: la disponibilità di strumenti produttivi in tutto o in parte obsoleti, l’esuberanza, la scarsità o lo scarso impegno della mano d’opera, l’utilizzo di tecnologie non aggiornate, l’infelice dislocazione degli impianti, ecc.
L’accertamento dell’intensità e del significato dell’inefficienza tecnologica si svolge in sostanza attraverso due vie:
– a livello dei costi di prodotto.
– a livello degli indici di efficienza.

Da oggi fino a Domenica 17 Febbraio un’ incredibile opportunità solo per tutti quelli che ci seguono come te: GRATIS l’abstract del nostro eBook “Le Crisi d’Impresa, analisi e cause”, primo di una serie di eBook tutti dedicati alla gestione e soluzione delle crisi aziendali.
La versione completa dell’eBook sarà poi disponibile tra pochi giorni su Amazon!
Non perdere intanto questa occasione, vai subito su http://www.mioebook.com/index.php/le-crisi-d’impresa-analisi-e-cause/

Se la tua azienda è in sofferenza, se si trova in crisi di liquidità, se i debiti con fornitori ed erario ti attanagliano o anche se solamente inizi a percepire i primi sentori della crisi richiedi tutte le informazioni sul servizio Ristrutturazione Debiti del network www.consulentiaziendaliditalia.it, clicca qui:http://www.consulentiaziendaliditalia.it/ristrutturazione-debiti/

E’ tutto anche per questa settimana. E mi raccomando come sempre, non esitare a rispondere a questa e-mail in qualsiasi momento.

Seguimi anche sui Social Network:

Facebook: http://www.facebook.com/pages/Simone-Brancozzi/184684151574230?fref=ts
Twitter: https://twitter.com/SimoneBrancozzi
LinkedIn: http://www.linkedin.com/profile/view?id=87172466
Google+: https://plus.google.com/u/0/105014016379687586092
Youtube: http://www.youtube.com/user/ControlloAziendale

Per qualsiasi altra informazione puoi contattarci gratuitamente ai nostri recapiti:
Brancozzi & Partners Consulting srl 0734/605020
Prof. Simone Brancozzi 335/7589095
N° verde 800135806
Email: info@controlloaziendale.it
Siti web:

www.simonebrancozzi.com
www.controlloaziendale.it
www.webmarketingitaliano.it
www.consulentiaziendaliditalia.it
www.mioebook.com

La massa degli strambi, i dis-collaboratori e i livelli di crisi della tua azienda

Ecco cos’ho per te questa settimana:

1. La massa degli strambi, ecco il nuovo consumatore
2. I Dis-collaboratori nella tua azienda, come gestirli?
3. Come valutare il livello di crisi di un’azienda

1. La massa degli strambi, ecco il nuovo consumatore

Il tempo libero, cioè non occupato dal lavoro o da incombenze di qualsiasi genere è per definizione il momento in cui si esercita la facoltà di scegliere, e quando si può scegliere di fare qualsiasi cosa non si sceglierà mai di fare quello che fanno tutti gli altri. La possibilità di scegliere porta con sé l’esigenza di scegliere, decretando così la fine della massa.
I cosiddetti normali, ovvero la massa, sono sempre meno, mentre gli strambi sono sempre di più. Ciò significa che la massa tende a scomparire soppiantata da un numero sempre crescente di strambi, la cui percentuale invece tende ad aumentare.”

Tratto dal nostro nuovissimo eBook ‘L’era del Web Marketing e la fine delle 4P’, primo volume della collana ‘Web Marketing per Imprese e Professionisti’ .

All’interno di questo primo volume, che ti ricordiamo puoi scaricare direttamente su Amazon.it (a questo link:http://www.amazon.it/marketing-delle-imprenditori-professionisti-ebook/dp/B00A7XIENA) , andremo alla scoperta di tutti gli aspetti fondamentali che legano il nuovo mercato, il nuovo modo di fare business, il nuovo modo di vendere i propri prodotti con le moderne tecniche di web marketing. In poche parole il NUOVO MARKETING.

Se vuoi far sì che i consumatori ‘strambi’ della rete ti trovino qui su internet hai bisogno di un sistema professionale di web marketing e di affidarti a professionisti del settore, clicca qui:http://www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

2. I Dis-collaboratori nella tua azienda, come gestirli?

Quando l’imprenditore si accorge che i suoi dipendenti, anziché lavorare per il bene dell’azienda, ‘remano contro’, deve assolutamente allontanare i soggetti in questione perché se egli spende dei soldi per qualificare i collaboratori e nonostante tutto il personale ha una mentalità ‘negativa’, questo atteggiamento si ripercuoterà inevitabilmente sull’azienda stessa e l’imprenditore avrà perso il denaro investito per la formazione del dis-collaboratore e – cosa ancora più rilevante – avrà compromesso il rapporto di stima e fiducia con i propri clienti.
Non cercate di cambiare l’atteggiamento di queste persone: perdereste soltanto il vostro tempo cercando soluzioni alternative che non si riveleranno efficaci e ciò vi costerà caro in termini economici, certamente, ma soprattutto in termini di immagine. Un dis-collaboratore può costare all’azienda più del doppio del suo stipendio.

Il mondo è cambiato per cui è cambiato il modo di gestire la tua impresa! Con il nuovo eBook ‘Guida alla gestione dell’impresa del futuro’ capirai come il web marketing, la gestione dei collaboratori e il modo di innovare saranno le nuove sfide chiave da affrontare per far sì che la tua impresa possa affermarsi nei prossimi anni!

Cogli al volo dunque questa grande opportunità, clicca qui:http://www.amazon.it/Guida-gestione-dellImpresa-Futuro-ebook/dp/B00AQZE66S/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1356088072&sr=8-3

Se ti senti impreparato su questi aspetti o vuoi essere aiutato nella gestione della tua attività prova con il nostro servizio Tutoraggio Aziendale, per tutte le info clicca qui:http://www.controlloaziendale.it/servizi/tutoraggio-aziendale/

3. Come valutare il livello di crisi di un’azienda

Nella prima fase di una Ristrutturazione Debiti il consulente analizza la situazione finanziaria dell’azienda allo scopo di classificare la crisi assegnando il relativo livello di gravità che varia in maniera crescente da 1 a 4.
In tal modo l’imprenditore avrà consapevolezza della gravità della propria situazione e delle azioni che dovranno essere intraprese per risolvere la crisi. Inoltre, avendo consapevolezza della gravità della crisi, l’imprenditore saprà a quale obiettivo tendere e come impiegare le risorse di cui dispone e quali meccanismi potrà impiegare.

Se la tua azienda è in sofferenza, se si trova in crisi di liquidità, se i debiti con fornitori ed erario ti attanagliano o anche se solamente inizi a percepire i primi sentori della crisi richiedi tutte le informazioni sul servizio Ristrutturazione Debiti del networkwww.consulentiaziendaliditalia.it, clicca qui:http://www.consulentiaziendaliditalia.it/ristrutturazione-debiti/

La tua attività è pronta a vivere nell’era del web marketing?

Vivere nell’era digitale significa vivere in uno stato di costante mutamento, di cambiamento continuo: ciò che era vero ieri non è più vero oggi e domani è già un’altra storia.
Oggi l’80% delle madri usa Google per gli scopi più svariati: trovare la ricetta del cheesecake, aiutare i figli a fare la ricerca di scienze, trovare un centro estetico dove fanno il massaggio con le pietre e via di questo passo.
Non si tratta solo delle mamme: il 90% dei giovani tra i 20 e i 35 anni ha un suo profilo su Facebook e, più in generale, il 72% di coloro che possiedono un’istruzione superiore dispone di una connessione internet e la utilizzano. E questo è ancora niente se si pensa che si tratta cifre destinate a crescere poiché i media tramite i quali è possibile accedere alla Rete si moltiplicano: telefonini di ultima generazione, tablets e chi sa cos’altro ci aspetta ancora.’

Questo passo è tratto dal nostro nuovissimo E-book ‘L’era del Web Marketing e la fine delle 4P’, primo volume della collana ‘Web Marketing per Imprese e Professionisti’ , scritto e pubblicato direttamente da me, Simone Brancozzi, esperto di Web Marketing e consulente aziendale.

All’interno di questo primo volume, che ti ricordiamo puoi scaricare direttamente su Amazon.it (a questo link: http://www.amazon.it/marketing-delle-imprenditori-professionisti-ebook/dp/B00A7XIENA) , andremo alla scoperta di tutti gli aspetti fondamentali che legano il nuovo mercato, il nuovo modo di fare business, il nuovo modo di vendere i propri prodotti con le moderne tecniche di web marketing. In poche parole il NUOVO MARKETING.

Clicca qui per acquistare: http://www.amazon.it/marketing-delle-imprenditori-professionisti-ebook/dp/B00A7XIENA

Se vuoi far sì che i potenziali clienti ti trovino nel mare magnum di internet hai bisogno di un sistema professionale di web marketing e di affidarti a professionisti del settore, clicca qui: http://www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

Con il Nuovo Marketing puoi gestire al meglio la tua impresa nel futuro

Volendo riassumere il nuovo marketing in due concetti, potremmo sintetizzarlo nei seguenti punti:
1. il focus di tutta l’attività di marketing deve essere sul consumatore come individuo e non sulla massa dei consumatori: l’azienda deve innanzitutto conoscere le esigenze del proprio cliente (effettivo e potenziale) e saperne identificare, e possibilmente anticipare, le richieste per poter creare e offrire un prodotto che lo soddisfi pienamente;

2. Internet e i social network rappresentano il mezzo di comunicazione per eccellenza. Attraverso il web e sfruttando tutti i canali che esso mette a disposizione di degli utenti, le aziende possono realizzare un’attività di marketing completa che va dalla promozione del prodotto, alla realizzazione della vendita, alla espansione dell’influenza e alla fidelizzazione verso il marchio e/o il prodotto.

Il mondo è cambiato per cui è cambiato il modo di gestire la tua impresa! Con il nuovo e-book ‘Guida alla Gestione dell’impresa del futuro’, disponibile su Amazon, capirai come il web marketing, la gestione dei collaboratori e il modo di innovare saranno le nuove sfide chiave da affrontare per far sì che la tua impresa possa affermarsi nei prossimi anni!

Cogli al volo dunque questa grande opportunità, clicca qui: http://www.amazon.it/Guida-gestione-dellImpresa-Futuro-ebook/dp/B00AQZE66S/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1356088072&sr=8-3

Se ti senti impreparato su questi aspetti o vuoi essere aiutato nella gestione della tua attività prova con il nostro servizio Cruscotto di Controllo, per tutte le info clicca qui:
http://www.controlloaziendale.it/servizi/cruscotto-di-controllo/

Il consumatore internauta, un pesce rosso nel mare di internet

Pesci rossi? Direte voi. Sì, pesci rossi, dico io. A quanto pare, infatti, la durata dell’attenzione di un pesce rosso è la più breve esistente in natura. Questione di qualche secondo.
Internet è un mare magnum in cui si trova di tutto, e se è vero che l’uso dei motori di ricerca ha limitato e ordinato la mole smisurata di informazioni che ci investe ad ogni ricerca, è altresì vero che i risultati di ricerca sono sempre molti e verificarli uno per uno richiederebbe una quantità tempo considerevole.
Tempo che non abbiamo.
Ragion per cui, la permanenza media di un visitatore di una qualsiasi pagina non supera i 10 secondi.
Dieci secondi bastano all’utente per rendersi conto della rilevanza delle informazioni contenute in un sito ai fini della propria ricerca.
Quindi dieci secondi è esattamente l’intervallo di tempo che gli strateghi del web marketing hanno a disposizione per catturare l’attenzione degli internauti e convincerli a concedere loro altri dieci secondi di attenzione’.

Ecco il nuovissimo E-book ‘L’era del Web Marketing e la fine delle 4P’, primo volume della collana ‘Web Marketing per Imprese e Professionisti’ , scritto e pubblicato direttamente da Simone Brancozzi, esperto di Web Marketing e consulente aziendale.

All’interno di questo primo volume, che ti ricordiamo puoi scaricare direttamente su Amazon.it (a questo link: http://www.amazon.it/marketing-delle-imprenditori-professionisti-ebook/dp/B00A7XIENA) , andremo alla scoperta di tutti gli aspetti fondamentali che legano il nuovo mercato, il nuovo modo di fare business, il nuovo modo di vendere i propri prodotti con le moderne tecniche di web marketing. In poche parole il NUOVO MARKETING.

Clicca qui per acquistare: http://www.amazon.it/marketing-delle-imprenditori-professionisti-ebook/dp/B00A7XIENA

Se vuoi far sì che i potenziali clienti ti trovino nel mare magnum di internet hai bisogno di un sistema professionale di web marketing e di affidarti a professionisti del settore, clicca qui: http://www.webmarketingitaliano.it/trova-clienti/

Realizzare il nostro prodotto in outsourcing ci da spesso un importante vantaggio competitivo

La produzione di beni e servizi non è più la stessa che in passato: oggi è estremamente facile trovare chi riesce a realizzare qualsiasi vostro prodotto rapidamente, a costi contenuti e in modo efficiente.
Ciò che conta nella produzione di bei fisici e servizi non sono più i mezzi e la vicinanza geografica, ma il talento e l’efficienza.

Un’azienda che si limita a commercializzare il prodotto realizzato da un’altra azienda secondo le specifiche che essa stessa fornisce avrà un indiscutibile vantaggio competitivo rispetto ad un’azienda che produce e commercializza i propri prodotti.

Questo perché le aziende che scelgono di commercializzare il prodotto realizzato da altri sono libere dal peso delle strutture produttive e possono dedicarsi ad ampliare il proprio mercato.
La vera stella polare dell’outsourcing è la seguente: se un lavoro può essere codificato, sarà automaticamente dato in appalto, e di solito ad un costo inferiore.

Il mondo è cambiato per cui è cambiato il modo di gestire la tua impresa! Con il nuovo e-book ‘Guida alla Gestione dell’impresa del futuro’, disponibile su Amazon, capirai come il web marketing, la gestione dei collaboratori e il modo di innovare saranno le nuove sfide chiave da affrontare per far sì che la tua impresa possa affermarsi nei prossimi anni!

Cogli al volo dunque questa grande opportunità, clicca qui: http://www.amazon.it/Guida-gestione-dellImpresa-Futuro-ebook/dp/B00AQZE66S/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1356088072&sr=8-3

Se ti senti impreparato su questi aspetti o vuoi essere aiutato nella gestione della tua attività prova con il nostro servizio Cruscotto di Controllo, per tutte le info clicca qui:
http://www.controlloaziendale.it/servizi/cruscotto-di-controllo/